Come ripristinare l'aggiornamento a Windows 10

Centinaia di milioni di utenti di Windows 10 non possono sbagliarsi, o no? Ogni giorno sento persone che hanno provato l'aggiornamento di Win10 e per una serie di motivi - driver rotti, programmi incompatibili, mancanza di familiarità, paura di ficcare il naso, dubbi sul futuro di Win10 - vogliono tornare al loro buon vecchio Windows 7 o 8.1 .

Se hai eseguito un aggiornamento utilizzando gli strumenti e le tecniche unte di Microsoft, il rollback dovrebbe essere facile. Termine operativo: "dovrebbe". Sfortunatamente, molte persone trovano che Win10 sia un viaggio di sola andata, a volte per ottime ragioni.

Ecco un riepilogo completo di ciò che dovresti aspettarti, durante l'aggiornamento, quindi durante il rollback, insieme a un elenco di ciò che spesso va storto e una serie di suggerimenti su come rendere il viaggio di andata e ritorno meno doloroso.

Se hai eseguito l'aggiornamento da Win7 o Win8.1 a Win10 e ami il tuo nuovo sistema, più potenza per te. Ma se hai un dubbio fastidioso o vuoi sapere cosa c'è in serbo se decidi di tornare indietro, questo rapporto descrive in dettaglio cosa ti aspetta.

Anatomia di un rollback senza problemi

La maggior parte delle persone che desiderano eseguire il rollback da Windows 10 alla versione precedente di Windows non hanno problemi con la meccanica. A condizione che tu sia ancora idoneo per un rollback (vedi la sezione successiva), il metodo per tornare indietro è facile.

Avvertenza: se il tuo sistema Windows 7 o Windows 8.1 originale aveva ID di accesso con password, avrai bisogno di quelle password per accedere agli account originali. Se hai cambiato la password mentre eri in Windows 10 (account locale), hai bisogno della tua vecchia password, non di quella nuova. Se hai creato un nuovo account mentre sei in Windows 10, devi eliminarlo prima di tornare alla versione precedente di Windows.

Passaggio 1. Prima di modificare qualsiasi sistema operativo, è consigliabile eseguire un backup completo del sistema. Molte persone consigliano Acronis per il lavoro, ma Windows 10 ha anche un buon programma per l'immagine di sistema. È identico alla versione di Windows 7, ma è difficile da trovare. Per accedere al programma immagine di sistema, nella casella di ricerca Cortana Win10, digitare Windows Backup, premere Invio, a sinistra fare clic su Crea un'immagine di sistema e seguire le indicazioni.

Passaggio 2. In Windows 10. Fare clic su Start> Impostazioni> Aggiornamento e sicurezza> Ripristino. Sulla destra, vedrai una voce "Torna a Windows 7" (vedi screenshot) o "Torna a Windows 8.1", a seconda della versione di Windows da cui provieni.

Se non vedi l'opzione "Torna a" e stai utilizzando un account amministratore, probabilmente sei caduto vittima di uno dei tanti trucchi che circondano l'aggiornamento. Vedi la prossima sezione e non farti sperare.

Passaggio 3. Se scegli "Torna a un Windows precedente", ti viene offerta una scelta (screenshot), analoga alla scelta che hai fatto quando hai eseguito l'aggiornamento a Windows 10, "Conserva i miei file" o "Rimuovi tutto". " Il primo conserva i tuoi file (a patto che si trovino nelle solite posizioni), quindi le modifiche apportate ad essi in Windows 10 verranno nuovamente visualizzate in Windows 7 (o 8.1). Quest'ultimo cancella tutti i tuoi file, app e impostazioni, come ti aspetteresti.

Passaggio 4. Il software di rollback di Windows vuole sapere perché stai tornando indietro, si offre di controllare gli aggiornamenti in un ultimo disperato tentativo di mantenerti nella piega di Windows 10, ti avverte "Dopo essere tornato dovrai reinstallare alcuni programmi "(Un problema che non ho riscontrato con i miei programmi di test piuttosto banali), grazie per aver provato Windows 10, quindi ti lascia tornare indietro.

Passaggio 5. Dopo un po '(molti minuti, a volte ore) si torna alla schermata di accesso di Windows 7 (o 8.1). Fare clic su un ID di accesso e fornire una password; sei pronto per partire con la tua vecchia versione.

Ho scoperto, in test approfonditi, che "Conserva i miei file", nonostante l'avvertimento, ripristina le app (programmi) e le impostazioni alle app e alle impostazioni originali, quelle che esistevano quando hai eseguito l'aggiornamento da Win7 a Win10. Eventuali modifiche apportate a tali programmi (ad esempio, l'applicazione di aggiornamenti di sicurezza ai programmi di Office) durante l'utilizzo di Windows 10 non verranno applicate quando torni a Win7: devi applicarle di nuovo.

D'altra parte, le modifiche apportate ai file normali mentre si lavora in Windows 10, ad esempio le modifiche apportate ai documenti di Office o i nuovi file creati mentre si lavora con Windows 10, possono o meno tornare a Windows 7. I non ha avuto problemi con i file archiviati in Documenti; le modifiche apportate a tali documenti persistevano quando Windows 10 è tornato a Windows 7. Ma i file archiviati in altre posizioni (in particolare nella cartella \ Public \ Documents o sul desktop) non sono stati ripristinati: i documenti di Word creati in Win10 sono semplicemente scomparsi quando tornando a Win7, anche se erano sul desktop o nella cartella Documenti pubblici.

Una stranezza può rivelarsi utile: se esegui l'aggiornamento a Windows 10, crei o modifichi documenti in una posizione strana, quindi torni a Windows 7 (o 8.1), quei documenti potrebbero non effettuare la transizione. Sorprendentemente, se esegui nuovamente l'aggiornamento a Windows 10, i documenti potrebbero riapparire. È possibile recuperare i documenti "persi", incollarli in un luogo conveniente (ad esempio su un'unità USB o nel cloud), quindi tornare a Windows 7 e ripristinare i file.

Lezione importante: eseguire il backup dei file di dati prima di tornare a una versione precedente di Windows. Se perdi un file mentre passi da Windows 7 a Windows 10, di solito puoi trovarlo dall'interno di Win10 nella cartella Windows.old nascosta. Ma quando torni da Win10 a Win7, non c'è la cartella Windows.old.

Impedimenti ai rollback

Microsoft promette che puoi eseguire l'aggiornamento a Windows 10, quindi eseguire il rollback, se esegui il rollback entro 30 giorni. Sebbene ciò sia vero in prima approssimazione, i dettagli sono leggermente più complessi.

Quando esegui un aggiornamento sul posto da Windows 7 (o 8.1) a Windows 10, il programma di installazione crea tre cartelle nascoste:

  1. C: \ Windows.old
  2. C: \ $ Windows. ~ BT
  3. C: \ $ Windows. ~ WS

Queste cartelle possono essere molto grandi. L'aggiornamento da un computer Windows 7 pulito con Office 2010 installato, C: \ Windows.old esegue 21 GB.

Eliminando la cartella C: \ Windows.old nascosta, una delle altre due cartelle o uno dei loro contenuti, verrà visualizzato il messaggio "Siamo spiacenti, ma non puoi tornare indietro" (screenshot). Quelle sono le cartelle che contengono tutto il tuo vecchio sistema, inclusi programmi e dati. In genere, è difficile eliminare le cartelle manualmente, ma se esegui Pulizia disco in Windows 10, scegli di Pulire i file di sistema e seleziona la casella contrassegnata con le installazioni precedenti di Windows, la cartella Windows.old scompare e non può essere recuperato.

(I post precedenti suggeriscono che l'esecuzione dello strumento di creazione di Windows Media eliminerà la cartella $ Windows. ~ BT. Potrebbe essere vero sei mesi fa, ma sembra che Microsoft abbia risolto il problema.)

Sebbene non sia ben documentato, apparentemente il programma di installazione dell'aggiornamento di Win10 imposta un'attività pianificata per eliminare quei file: occupano molto spazio e, comprensibilmente, Microsoft vuole restituirti quella stanza. Non sono riuscito a trovare alcuna impostazione associata nell'Utilità di pianificazione, né sono riuscito a trovare alcuna documentazione sull'attività, quindi la rimozione di quei file dopo 30 giorni potrebbe essere più complicata di quanto si supponga. Altri hanno scoperto che lo spostamento (o la ridenominazione) di quei file, quindi il loro spostamento di nuovo dopo la scadenza dei 30 giorni, non ricarica il meccanismo di rollback. Se pensi di poter essere ingannevole e nascondere i file, restituendoli quando vuoi, non ho trovato alcuna indicazione che sia possibile.

Puoi, tuttavia, tornare da Windows 10 a Windows 7, quindi tornare indietro. Rieseguendo il ciclo di downgrade / upgrade entro il periodo di 30 giorni, sei a posto per altri 30 giorni. Ho rotolato avanti e indietro quattro volte diverse sulla stessa macchina, senza problemi evidenti.

Ci sono altre situazioni in cui Windows.old non viene mai generato o viene privato di tutti i tuoi programmi e dati. Questo è ciò che accade con un'installazione pulita.

Non dovrebbe sorprendere che se esegui lo strumento di creazione di Windows Media, lo utilizzi per "Aggiorna ora" e nella finestra di dialogo contrassegnata con "Scegli cosa tenere", specifica Niente, non sarai in grado di tornare a i tuoi programmi o file originali. Questa è una tecnica comune per eseguire un'installazione pulita di Windows 10: altamente consigliata per assicurarsi che Win10 sia più stabile. Sfortunatamente, rimuove anche la possibilità di tornare a Win7 o 8.1.

Allo stesso modo, se esegui l'aggiornamento a Windows 10, utilizza lo strumento di creazione multimediale o la funzione "Ripristina questo PC" di Windows 10 (Start> Impostazioni> Aggiornamento e sicurezza> Ripristino), quindi comunica a Windows che desideri "Rimuovere tutto" / Rimuove tutti i file, le app e le impostazioni personali ", le cartelle chiave verranno rimosse e non sarà possibile ripristinare la vecchia versione di Windows.

Ho visto molti consigli per recuperare le tre cartelle nascoste chiave, se dovessero essere eliminate. Sfortunatamente, non ho assistito a nessun approccio che funzioni in modo coerente.

Quella cosa dell'orologio dei 30 giorni

Dopo 30 giorni, sei sul vecchio torrente senza pagaia. Se vuoi tornare a Win7 o 8.1, devi reinstallarlo da zero e sei responsabile dello spostamento delle tue app e dei tuoi dati.

Se hai eseguito un backup del sistema prima di eseguire l'aggiornamento a Win10, puoi, ovviamente, tornare a quel backup. Solite regole di backup del sistema: ciò che ottieni è una copia esatta di ciò che avevi al momento in cui hai eseguito il backup.

Se ti stai avvicinando ai tuoi 30 giorni e sei un tipo cauto, dovresti considerare di tornare indietro (tenendo conto della scomparsa di file in luoghi insoliti), quindi di tornare indietro. Ciò azzera l'orologio, quindi avrai 30 giorni aggiuntivi per vedere se ti piace l'esperienza Win10.

Non è chiaro come Microsoft imposti l'orologio di 30 giorni. Penseresti che sarebbe un'attività pianificata, ma ho guardato in alto e in basso e non sono riuscito a trovarlo. (Stavo anticipando un hack in cui potresti riprogrammare l'attività manualmente.) Ma ciò che è chiaro è che una volta che i file necessari per il rollback sono stati cancellati, sei SOL.

Cosa fare se le ruote cadono

Nella mia esperienza, il rollback a Windows 7 e 8.1 funziona molto bene, dati gli avvertimenti menzionati in precedenza. Ho sentito parlare di problemi, tuttavia, che vanno da icone che non vengono visualizzate correttamente sul desktop ripristinato, a dati mancanti, a programmi / driver che non funzionano correttamente, anche se funzionavano bene.

Se non riesci a ripristinare Windows e detesti assolutamente Windows 10, ti trovi di fronte a una scelta molto difficile. L'unica opzione che ho trovato che funziona in modo affidabile è reinstallare la versione originale di Windows da zero. Su alcune macchine, la vecchia partizione di ripristino esiste ancora ed è possibile ripristinare la vecchia versione di Windows utilizzando la tecnica di partizione di ripristino standard (che varia da produttore a produttore), comunemente chiamata "ripristino di fabbrica". Più frequentemente, puoi ricominciare tutto da capo con una nuova installazione di Windows 7 o 8.1.

Questa è una lattina di vermi completamente diversa. Ci sono accesi dibattiti sulla disponibilità e la legalità delle copie di Windows 7: basti dire che Microsoft non ha alcuna fonte legale dei bit per gli individui. Se sei molto fortunato e hai il giusto tipo di chiave, puoi scaricare una ISO di Windows 8.1 su un sito ufficiale Microsoft.

Avevo un amico bloccato in una situazione simile, in cui Windows 10 era instabile. Il rollback da Win10 a Win7 lo ha lasciato con un sistema che si bloccava costantemente. Il mio consiglio: eseguire il backup dei dati come meglio può, eseguire nuovamente l'aggiornamento, quindi andare su Windows 10. All'interno di Windows 10, eseguire un ripristino (Start> Impostazioni> Aggiornamento e sicurezza> Ripristino), quindi "Rimuovi tutto / Rimuove tutto file personali, app e impostazioni. " Ciò attiva un'installazione pulita di Windows 10. Potrebbe non piacergli Windows 10, ma eseguire quell'installazione pulita lo ha reso sostanzialmente più stabile. Ha imparato a conviverci.

Il tuo chilometraggio può variare, ovviamente.

Risorse correlate

  • Download: Superguide di installazione di Windows 10
  • Tutto ciò che devi sapere su Windows 10
  • 10 motivi per cui non dovresti eseguire l'aggiornamento a Windows 10
  • 10 motivi per cui dovresti eseguire l'aggiornamento a Windows 10
  • 10 ostacoli all'adozione di Windows 10
  • Recensione: la nuova versione di Windows 10 non può ancora battere Windows 7
  • Recensione: i migliori laptop da 13 pollici per Windows 10
  • 12 Problemi di installazione di Windows 10 e cosa fare al riguardo
  • Trucchi del menu Start per Windows 10
  • Buon 30esimo, Windows: ciò che abbiamo amato nel corso degli anni
  • Windows a 30 anni: i più grandi errori di Microsoft