Cos'è il cloud computing? Tutto quello che devi sapere adesso

Il cloud computing ha due significati. Il più comune si riferisce all'esecuzione di carichi di lavoro in remoto su Internet nel data center di un provider commerciale, noto anche come modello "cloud pubblico". Le popolari offerte di cloud pubblico, come Amazon Web Services (AWS), il sistema CRM di Salesforce e Microsoft Azure, esemplificano tutte questa nozione familiare di cloud computing. Oggi, la maggior parte delle aziende adotta un approccio multicloud, il che significa semplicemente che utilizza più di un servizio di cloud pubblico.

Il secondo significato del cloud computing descrive come funziona: un pool virtualizzato di risorse, dalla potenza di elaborazione grezza alla funzionalità dell'applicazione, disponibile su richiesta. Quando i clienti acquistano servizi cloud, il provider soddisfa tali richieste utilizzando l'automazione avanzata anziché il provisioning manuale. Il vantaggio principale è l'agilità: la capacità di applicare risorse astratte di elaborazione, archiviazione e rete ai carichi di lavoro in base alle esigenze e attingere a un'abbondanza di servizi predefiniti.

Il cloud pubblico consente ai clienti di acquisire nuove funzionalità senza investire in nuovo hardware o software. Invece, pagano al proprio fornitore di servizi cloud una quota di abbonamento o pagano solo le risorse che utilizzano. Semplicemente compilando i moduli web, gli utenti possono configurare account e avviare macchine virtuali o fornire nuove applicazioni. È possibile aggiungere più utenti o risorse informatiche al volo, queste ultime in tempo reale quando i carichi di lavoro richiedono tali risorse grazie a una funzionalità nota come scalabilità automatica.

Definizioni di cloud computing per ogni tipo

La gamma di servizi di cloud computing disponibili è vasta, ma la maggior parte rientra in una delle seguenti categorie.

SaaS (software as a service)

Questo tipo di cloud computing pubblico fornisce applicazioni su Internet tramite il browser. Le applicazioni SaaS più popolari per le aziende si trovano in G Suite di Google e in Office 365 di Microsoft; tra le applicazioni aziendali, Salesforce è in testa al gruppo. Ma praticamente tutte le applicazioni aziendali, comprese le suite ERP di Oracle e SAP, hanno adottato il modello SaaS. In genere, le applicazioni SaaS offrono ampie opzioni di configurazione e ambienti di sviluppo che consentono ai clienti di codificare le proprie modifiche e aggiunte.

Definizione IaaS (Infrastructure as a Service)

A livello di base, i provider di cloud pubblico IaaS offrono servizi di archiviazione e elaborazione su base pay-per-use. Ma l'intera gamma di servizi offerti da tutti i principali provider di cloud pubblico è sbalorditiva: database altamente scalabili, reti private virtuali, analisi dei big data, strumenti per sviluppatori, apprendimento automatico, monitoraggio delle applicazioni e così via. Amazon Web Services è stato il primo provider IaaS e rimane il leader, seguito da Microsoft Azure, Google Cloud Platform e IBM Cloud.

Definizione PaaS (platform as a service)

PaaS fornisce set di servizi e flussi di lavoro destinati specificamente agli sviluppatori, che possono utilizzare strumenti, processi e API condivisi per accelerare lo sviluppo, il test e la distribuzione delle applicazioni. Heroku e Force.com di Salesforce sono popolari offerte PaaS per il cloud pubblico; Cloud Foundry di Pivotal e OpenShift di Red Hat possono essere distribuiti in locale o accessibili tramite i principali cloud pubblici. Per le aziende, PaaS può garantire che gli sviluppatori abbiano un accesso immediato alle risorse, seguano determinati processi e utilizzino solo una serie specifica di servizi, mentre gli operatori mantengono l'infrastruttura sottostante.

Definizione FaaS (functions as a service)

FaaS, la versione cloud dell'elaborazione senza server, aggiunge un altro livello di astrazione a PaaS, in modo che gli sviluppatori siano completamente isolati da tutto ciò che è nello stack sotto il loro codice. Invece di perdere tempo con server virtuali, contenitori e runtime dell'applicazione, caricano blocchi di codice strettamente funzionali e li impostano in modo che vengano attivati ​​da un determinato evento (come l'invio di un modulo o un file caricato). Tutti i principali cloud offrono FaaS oltre a IaaS: AWS Lambda, Azure Functions, Google Cloud Functions e IBM OpenWhisk. Un vantaggio speciale delle applicazioni FaaS è che non consumano risorse IaaS fino a quando non si verifica un evento, riducendo le tariffe pay-per-use.

Definizione di cloud privato

Un cloud privato riduce le tecnologie utilizzate per eseguire cloud pubblici IaaS in software che può essere distribuito e utilizzato nel data center di un cliente. Come con un cloud pubblico, i clienti interni possono eseguire il provisioning delle proprie risorse virtuali per creare, testare ed eseguire applicazioni, con la misurazione per addebitare ai reparti il ​​consumo di risorse. Per gli amministratori, il cloud privato rappresenta il massimo in termini di automazione del data center, riducendo al minimo il provisioning e la gestione manuali. Lo stack Software Defined Data Center di VMware è il software di private cloud commerciale più popolare, mentre OpenStack è il leader dell'open source.

Si noti, tuttavia, che il cloud privato non è completamente conforme alla definizione di cloud computing. Il cloud computing è un servizio. Un cloud privato richiede che un'organizzazione crei e mantenga la propria infrastruttura cloud sottostante; solo gli utenti interni di un cloud privato lo sperimentano come un servizio di cloud computing.

Definizione di cloud ibrido

Un cloud ibrido è l'integrazione di un cloud privato con un cloud pubblico. Nella sua forma più sviluppata, il cloud ibrido implica la creazione di ambienti paralleli in cui le applicazioni possono spostarsi facilmente tra cloud privati ​​e pubblici. In altri casi, i database possono rimanere nel data center del cliente e integrarsi con le applicazioni di cloud pubblico, oppure i carichi di lavoro del data center virtualizzati possono essere replicati nel cloud durante i periodi di picco della domanda. I tipi di integrazioni tra cloud privato e pubblico variano notevolmente, ma devono essere estesi per ottenere una designazione di cloud ibrido.

Video correlato: qual è l'approccio nativo del cloud?

In questo video di 60 secondi, scopri come l'approccio cloud-native sta cambiando il modo in cui le aziende strutturano le loro tecnologie, da Craig McLuckie, fondatore e CEO di Heptio, e uno degli inventori del sistema open source Kubernetes.

Definizione di API pubbliche (interfacce di programmazione dell'applicazione)

Proprio come SaaS fornisce applicazioni agli utenti su Internet, le API pubbliche offrono agli sviluppatori funzionalità applicative a cui è possibile accedere in modo programmatico. Ad esempio, nella creazione di applicazioni web, gli sviluppatori spesso attingono all'API di Google Maps per fornire indicazioni stradali; per l'integrazione con i social media, gli sviluppatori possono ricorrere alle API gestite da Twitter, Facebook o LinkedIn. Twilio ha creato un'azienda di successo dedicata alla fornitura di servizi di telefonia e messaggistica tramite API pubbliche. In definitiva, qualsiasi azienda può fornire le proprie API pubbliche per consentire ai clienti di utilizzare i dati o accedere alle funzionalità dell'applicazione.

Definizione di iPaaS (piattaforma di integrazione come servizio)

L'integrazione dei dati è una questione chiave per qualsiasi azienda di grandi dimensioni, ma in particolare per quelle che adottano SaaS su larga scala. I provider iPaaS in genere offrono connettori predefiniti per la condivisione di dati tra le applicazioni SaaS più diffuse e le applicazioni aziendali locali, sebbene i provider possano concentrarsi più o meno su integrazioni B-to-B ed e-commerce, integrazioni cloud o integrazioni in stile SOA tradizionale. Le offerte iPaaS nel cloud di fornitori come Dell Boomi, Informatica, MuleSoft e SnapLogic consentono inoltre agli utenti di implementare mappatura dei dati, trasformazioni e flussi di lavoro come parte del processo di creazione dell'integrazione.

Definizione di IDaaS (identità come servizio)

Il problema di sicurezza più difficile relativo al cloud computing è la gestione dell'identità dell'utente e dei diritti e delle autorizzazioni associati nei data center privati ​​e nei siti cloud pubblici. I provider IDaaS gestiscono profili utente basati su cloud che autenticano gli utenti e consentono l'accesso a risorse o applicazioni in base a criteri di sicurezza, gruppi di utenti e privilegi individuali. La capacità di integrarsi con vari servizi di directory (Active Directory, LDAP, ecc.) E di fornire è essenziale. Okta è il leader indiscusso nell'IDaaS basato su cloud; CA, Centrify, IBM, Microsoft, Oracle e Ping forniscono soluzioni sia on-premise che cloud.

Piattaforme di collaborazione

Le soluzioni di collaborazione come Slack, Microsoft Teams e HipChat sono diventate piattaforme di messaggistica vitali che consentono ai gruppi di comunicare e lavorare insieme in modo efficace. Fondamentalmente, queste soluzioni sono applicazioni SaaS relativamente semplici che supportano la messaggistica in stile chat insieme alla condivisione di file e alla comunicazione audio o video. La maggior parte offre API per facilitare le integrazioni con altri sistemi e consentire agli sviluppatori di terze parti di creare e condividere componenti aggiuntivi che aumentano le funzionalità.

Nuvole verticali

I fornitori chiave in settori quali servizi finanziari, sanità, vendita al dettaglio, scienze della vita e produzione forniscono cloud PaaS per consentire ai clienti di creare applicazioni verticali che attingono a servizi accessibili tramite API specifici del settore. I cloud verticali possono ridurre drasticamente il time to market per le applicazioni verticali e accelerare le integrazioni B-to-B specifiche del dominio. La maggior parte delle nuvole verticali sono costruite con l'intento di nutrire gli ecosistemi dei partner.

Altre considerazioni sul cloud computing

La definizione più ampiamente accettata di cloud computing significa che esegui i tuoi carichi di lavoro sui server di qualcun altro, ma questa non è la stessa cosa dell'outsourcing. Le risorse cloud virtuali e persino le applicazioni SaaS devono essere configurate e gestite dal cliente. Considera questi fattori quando pianifichi un'iniziativa cloud.

Considerazioni sulla sicurezza del cloud computing

Le obiezioni al cloud pubblico generalmente iniziano con la sicurezza del cloud, sebbene i principali cloud pubblici si siano dimostrati molto meno suscettibili agli attacchi rispetto al data center aziendale medio.

Di maggiore preoccupazione è l'integrazione della politica di sicurezza e della gestione delle identità tra clienti e fornitori di cloud pubblico. Inoltre, le normative governative potrebbero vietare ai clienti di consentire ai dati sensibili fuori sede. Altre preoccupazioni includono il rischio di interruzioni e i costi operativi a lungo termine dei servizi di cloud pubblico.

Considerazioni sulla gestione del multicloud

La barra per qualificarsi come un utilizzatore multicloud è bassa: un cliente deve solo utilizzare più di un servizio di cloud pubblico. Tuttavia, a seconda del numero e della varietà di servizi cloud coinvolti, la gestione di più cloud può diventare piuttosto complessa sia dal punto di vista dell'ottimizzazione dei costi che della tecnologia.

In alcuni casi, i clienti si abbonano a più servizi cloud semplicemente per evitare la dipendenza da un unico provider. Un approccio più sofisticato consiste nel selezionare i cloud pubblici in base ai servizi esclusivi che offrono e, in alcuni casi, integrarli. Ad esempio, gli sviluppatori potrebbero voler utilizzare il servizio di machine learning TensorFlow di Google su Google Cloud Platform per creare applicazioni abilitate per il machine learning, ma preferiscono Jenkins ospitato sulla piattaforma CloudBees per l'integrazione continua.

Per controllare i costi e ridurre le spese generali di gestione, alcuni clienti optano per piattaforme di gestione cloud (CMP) e / o broker di servizi cloud (CSB), che consentono di gestire più cloud come se fossero un unico cloud. Il problema è che queste soluzioni tendono a limitare i clienti a servizi a denominatore comune come l'archiviazione e il calcolo, ignorando la panoplia di servizi che rendono unico ogni cloud.

Considerazioni sull'edge computing

Spesso si vede l'edge computing descritto come un'alternativa al cloud computing. Ma non è. L'edge computing riguarda lo spostamento dell'elaborazione locale su dispositivi locali in un sistema altamente distribuito, in genere come uno strato attorno a un nucleo di cloud computing. In genere è coinvolto un cloud per orchestrare tutti i dispositivi e acquisire i loro dati, quindi analizzarli o agire in altro modo su di essi. 

Vantaggi del cloud computing

L'attrattiva principale del cloud è ridurre il time to market delle applicazioni che devono essere ridimensionate in modo dinamico. Tuttavia, gli sviluppatori sono sempre più attratti dal cloud dall'abbondanza di nuovi servizi avanzati che possono essere incorporati nelle applicazioni, dall'apprendimento automatico alla connettività Internet delle cose (IoT).

Sebbene a volte le aziende migrino le applicazioni legacy nel cloud per ridurre i requisiti di risorse del data center, i vantaggi reali derivano dalle nuove applicazioni che sfruttano i servizi cloud e gli attributi "cloud native". Questi ultimi includono l'architettura dei microservizi, contenitori Linux per migliorare la portabilità delle applicazioni e soluzioni di gestione dei contenitori come Kubernetes che orchestrano i servizi basati sui contenitori. Gli approcci e le soluzioni cloud-native possono far parte di cloud pubblici o privati ​​e consentono di abilitare flussi di lavoro in stile devops altamente efficienti.

Il cloud computing, pubblico o privato, è diventato la piattaforma preferita per applicazioni di grandi dimensioni, in particolare quelle rivolte ai clienti che devono cambiare frequentemente o scalare in modo dinamico. Più significativamente, i principali cloud pubblici ora sono all'avanguardia nello sviluppo della tecnologia aziendale, introducendo nuovi progressi prima che appaiano altrove. Carico di lavoro per carico di lavoro, le aziende stanno optando per il cloud, dove una sfilata infinita di nuove entusiasmanti tecnologie invitano all'uso innovativo.