Perché Google Wave ha fallito: troppo complicato, non divertente

Google's Wave è passato prima che riuscissimo a capire cosa fosse in primo luogo. Oh, sapevamo che si trattava di uno "strumento di collaborazione e comunicazione che consolidava [ing] le principali funzionalità online di posta elettronica, messaggistica istantanea, blog, wiki, gestione multimediale e condivisione di documenti", ma è difficile entusiasmarsi per qualsiasi cosa una descrizione lanosa.

Wave avrebbe dovuto aggregare tutti questi metodi di comunicazione in un'unica applicazione basata su browser, che gli utenti aziendali potevano utilizzare per collaborare in modo più efficace. Ma nessuno sembrava particolarmente entusiasta dell'esperienza utente di Wave. La quantità di spam e persino di conversazioni legittime era travolgente e le persone rimasero a fissare un miscuglio di feed e widget di comunicazione, chiedendosi cosa fare esattamente con tutti loro.

[Anche su .com: le basi open source di Google Wave continueranno a vivere in altri prodotti. | Scopri le novità nelle applicazioni aziendali con la newsletter di Technology: Applications e il blog di Killer Apps. ]

Facebook ha fornito un quadro di riferimento per le persone alle prese con Wave. I due servizi avevano più di una somiglianza passeggera tra loro, con messaggistica centralizzata, chat e condivisione di documenti in un riquadro del browser. In molti modi, Wave sembrava un tentativo di sfruttare lo stile di comunicazione di Facebook per gli utenti aziendali.

In effetti, quando Wave è stato annunciato per la prima volta, c'erano suggerimenti che Facebook avrebbe dovuto essere aggiornato per riflettere le idee brillanti di Wave o addirittura che Wave avrebbe potuto sostituire Facebook del tutto. In retrospettiva, questa speculazione era semplicemente sciocca - i due erano progettati per ambienti completamente disparati - ma rifletteva le loro somiglianze strutturali, nonostante le differenze nel contenuto della comunicazione che si sarebbero verificate all'interno di quella struttura.

Google in qualche modo ha perso il fatto che lo stile di comunicazione di Facebook è l'ultima cosa che attira le persone su quel sito, come indicano i suoi numeri di soddisfazione degli utenti incredibilmente negativi. Ma come ricompensa per queste lamentele, Facebook consente agli utenti di fare ciò che già vogliono fare: chattare con i loro amici, condividere link divertenti e giocare ai videogiochi.

Al contrario, una volta capito come navigare tra tutte le stranezze di Google Wave, puoi ... beh, fai il tuo lavoro. Guadare le seccature di Wave è stato come stare in una fila lunga un parco di divertimenti, solo per trovare il tuo cubicolo che ti aspettava alla fine.

Questo articolo, "Perché Google Wave ha fallito: troppo complicato, non è divertente", è stato originariamente pubblicato su .com. Ottieni la prima parola su cosa significano veramente le notizie tecnologiche importanti con il blog Tech Watch.