4 iniziative open source che richiedono il tuo aiuto

Ciò che rende speciali i progetti open source non è il software o anche le licenze, è la condivisione di talenti e lo spirito di donazione gratuita attorno a questi progetti.

Ma non tutte le iniziative open source diventano oggetto di sponsorizzazioni aziendali o di devozione diffusa. E alcuni che ottengono tale supporto non lo mantengono sempre.

Ecco quattro progetti che abbiamo notato che necessitano particolarmente di supporto, sponsorizzazioni, aiuti finanziari, manodopera o tutto quanto sopra.

1. PyPI

Che cos'è:  Python Package Index, il repository ufficiale per i pacchetti utilizzati nell'ecosistema del linguaggio Python.

Perché ha bisogno di aiuto: PyPI è stato mantenuto più o meno da solo da Donald Stufft, manutentore del progetto pip che gestisce i pacchetti Python. Mentre era un dipendente di HP Enterprise, Stufft ha riscritto PyPI da zero per renderlo più veloce e più facile da usare, ma di recente ha perso il lavoro ed è alla ricerca sia di nuovo lavoro che di sostenitori che possano aiutare PyPI.

2. OpenStreetMap

Che cos'è:  un progetto gestito in modo indipendente che fornisce mappe del mondo, fino al livello stradale. OpenStreetMap è utilizzato da molti altri progetti che utilizzano dati geografici.

Perché ha bisogno di aiuto:  il progetto valorizza la sua indipendenza e si è nutrito di anno in anno grazie a donazioni e occasionali sponsor aziendali. Le esigenze del progetto sono relativamente modeste - € 70.000 all'anno - ma al momento della stesura di questo documento sono € 30.000 al di sotto di tale obiettivo. Le donazioni coprono non solo le spese operative, ma anche le spese legali, l'amministrazione e tutte le altre questioni coinvolte in un progetto di questo tipo.

3. OSTIF

Che cos'è: OSTIF è un'organizzazione senza scopo di lucro che "collega progetti di sicurezza open-source con finanziamenti e supporto logistico molto necessari", inclusi controlli di sicurezza.

Perché ha bisogno di aiuto: ha senso solo che i progetti relativi alla sicurezza siano open source, ma la fonte più aperta al mondo non è effettivamente sicura finché qualcuno con esperienza in materia di sicurezza non esegue la dovuta diligenza. E questo richiede denaro. OSTIF raccoglie donazioni, le concede a progetti che necessitano di audit e garantisce che i soldi vadano all'assunzione di personale per svolgere tale lavoro. OpenSSL, GnuPG e VeraCrypt sono alcuni esempi di progetti che sono stati controllati utilizzando i finanziamenti OSTIF.

4. OpenBSD

Che cos'è: OpenBSD fa parte della famiglia di sistemi operativi BSD, ora alla sua 41a versione principale (versione 6.0), con un'enfasi sull'elevata sicurezza per impostazione predefinita.

Perché ha bisogno di aiuto: la OpenBSD Foundation raccoglie fondi per mantenere lo sviluppo di OpenBSD a ritmo serrato, ma è caduta in tempi difficili. Nel 2014 ha quasi chiuso i battenti quando è stata caricata con enormi bollette elettriche per il suo datacenter; solo una donazione dell'ultimo minuto di $ 20.000 ha mantenuto OpenBSD solvente. Anche quest'anno la situazione sembra difficile. La Fondazione ha raccolto poco più di $ 165.000 su $ 250.000 desiderati per l'anno, ma a un solo mese dalla fine potrebbe non raggiungere il suo obiettivo.

[ Modificato per descrivere correttamente la versione di OpenBSD. ]