BlueStacks utilizza la virtualizzazione per eseguire app iOS su console GamePop Android

La virtualizzazione non deve sempre riguardare gli amministratori in pantaloni kaki e polo che collegano server fisici a molti server virtuali dietro le pareti del data center. La tecnologia può anche fornire agli utenti finali un po 'di divertimento.

BlueStacks, una società lanciata nel 2009 con un investimento di 15 milioni di dollari da Andreessen-Horowitz, Radar Partners, Redpoint, Ignition Partners e Qualcomm, ha deciso di utilizzare la virtualizzazione per portare l'energia del mondo delle app mobili su ogni tipo di dispositivo sul mercato, quindi trasformalo in un grande business.

[Anche su: VMware Horizon Mobile offre funzionalità BYOD a Verizon negli Stati Uniti | Veeam annuncia Backup and Replication 7 per VMware, ambienti Microsoft | Tieni traccia delle ultime tendenze nella virtualizzazione nella newsletter di Virtualization Report. ]

Ho incontrato BlueStacks per la prima volta a Citrix Synergy nel 2011. All'epoca la società stava mostrando una versione beta della sua tecnologia di virtualizzazione da mobile a PC LayerCake, che dava agli utenti di PC la possibilità di eseguire applicazioni Android sui loro laptop e desktop Windows . L'azienda ha impiegato due anni per sviluppare la tecnologia LayerCake, ed è già stata scaricata più di 10 milioni di volte.

Durante la nostra discussione a Citrix Synergy, i rappresentanti dell'azienda hanno rifiutato di condividere i dettagli sul funzionamento della tecnologia di virtualizzazione. Tutto quello che direbbero è che consentirebbe ad Android, che è stato progettato per smartphone e tablet a bassa potenza, di funzionare in modo efficiente su PC di potenza superiore. La società ha anche affermato che gli utenti finali non dovrebbero passare da un sistema operativo all'altro, ma potrebbero semplicemente fare clic su un'icona per avviare un'applicazione Android e utilizzarla in un ambiente Windows. Questa capacità è stata successivamente estesa agli ambienti Mac.

Avanti veloce di due anni e l'azienda è tornata con un nuovo processo di virtualizzazione progettato per riunire applicazioni Android e iOS e distribuirle su un televisore a grande schermo tramite il set-top box TV basato su Android dell'azienda.

La scorsa settimana la società ha annunciato che la sua imminente console GamePop non solo sarà in grado di eseguire giochi scritti per la piattaforma Android, ma sarà anche in grado di riprodurre giochi scritti per dispositivi Apple iPhone e iPad. Questa è una grande notizia nel mercato mobile perché Apple non consente la riproduzione delle sue applicazioni iOS su dispositivi non iOS. La console Android è in grado di farlo perché utilizza una nuova tecnologia di virtualizzazione proprietaria da mobile a TV introdotta da BlueStacks chiamata Looking Glass.

Ancora una volta, l'azienda sta mantenendo i dettagli della virtualizzazione. Ma anche se il CEO di BlueStacks Rosen Sharma non ha descritto i dettagli su come funziona la tecnologia Looking Glass, ha detto che non è un emulatore per iOS.

Secondo Sharma, la tecnologia di virtualizzazione per la console GamePop è diversa dalla tecnologia di virtualizzazione che l'azienda ha creato per la sua linea di prodotti PC. Invece, Looking Glass è più una virtualizzazione a livello di API. Ad esempio, se un'app effettua una chiamata a una voce di menu all'interno della piattaforma Apple, va a una libreria iOS per disegnare il menu appropriato. Ma in questo caso, BlueStacks intercetta la chiamata e disegna invece il menu.

"Ricreamo l'API fornita da iOS, ma non utilizziamo alcun bit Apple per farlo", ha affermato Sharma. "Lo sviluppatore ci fornisce l'app e ci assicuriamo che funzioni su GamePop." Questo è possibile, secondo Sharma, perché le funzioni di base su iOS e Android si sono avvicinate e sono molto simili dal punto di vista delle API.

Per avere successo, è importante che BlueStacks renda le cose il più semplici possibile per gli sviluppatori per trasferire le loro app su questa nuova piattaforma. Sebbene gli sviluppatori non debbano preoccuparsi di ricodificare le loro app, devono considerare gli effetti della modifica del back-end di pagamento in modo che funzioni con il modello di abbonamento di BlueStacks.

Oltre a portare i giochi mobili sul grande schermo della televisione, BlueStacks spera anche di cambiare l'economia della console di gioco tradizionale (hardware relativamente costoso sovvenzionato da giochi ancora più costosi) e quella del mercato delle app mobili. Invece di offrire un'app mobile sul mercato Apple o Android per diciamo $ 1,99, le app offerte sulla console GamePop faranno parte di un servizio di abbonamento "all you can eat" da $ 6,99 al mese, secondo il modello Netflix.

BlueStacks non prevede di vendere giochi su base à la carte, il che potrebbe non essere popolare tra alcuni consumatori, ma Sharma ha affermato che la società crede ancora che sia il modello migliore.

BlueStacks crede che ci sia molta attrazione sul mercato per l'up-selling di giochi mobili in TV. Per catturare il più possibile di quel mercato, BlueStacks è in trattative con operatori telefonici, produttori di TV e società via cavo, che potrebbero eventualmente offrire il servizio ai rispettivi clienti.

Anche se questa nuova console e la tecnologia di virtualizzazione mobile sembrano interessanti, c'è ancora una grande domanda che circonda il suo futuro: WWAD (cosa farà Apple)?

Per un utente finale che desidera avere accesso alle app Android e iOS da un singolo dispositivo (quindi spostarlo sul grande schermo), questa offerta potrebbe avere senso. Ma qualcuno crede per un minuto che Apple si siederà in disparte e guarderà? Puoi quasi scommettere che Apple ha una serie di brevetti progettati per impedire che ciò accada. Oppure, se non è in grado di fermare la tecnologia di virtualizzazione delle API, Apple potrebbe rafforzare la comunità di sviluppo per impedire che le applicazioni iOS vengano visualizzate sul servizio GamePop. Perché se un servizio come questo si rivelasse popolare, potrebbe portare via dollari preziosi spesi nell'App Store di Apple iTunes.

BlueStacks prevede di avere centinaia di titoli iOS e Android disponibili sul suo servizio GamePop quando la console verrà rilasciata entro la fine dell'anno. BlueStacks ha affermato che ricompenserà i clienti che si iscrivono e si impegnano a sottoscrivere un piano di servizio di un anno da $ 6,99 al mese, offrendo loro una console e un controller gratuiti. Gli utenti interessati devono preordinare su gamepop.tv prima della fine di giugno per approfittare di tale offerta; il mese prossimo il prezzo della console salirà a 129 dollari. I controller aggiuntivi costeranno circa $ 20, ma dovresti anche essere in grado di utilizzare il tuo dispositivo Android o iOS come controller.

Portare le tue app mobili su una TV ha senso per te? Considereresti una console come questa sopra (o in aggiunta a) una PS4 o Xbox One?

Questo articolo, "BlueStacks utilizza la virtualizzazione per eseguire app iOS su console GamePop Android", è stato originariamente pubblicato su .com. Segui gli ultimi sviluppi nella virtualizzazione e nel cloud computing su .com.