Linux: Lubuntu è migliore di Xubuntu?

Lubuntu contro Xubuntu

Ubuntu ha una serie di gusti diversi, inclusi Lubuntu e Xubuntu. Entrambe queste versioni di Ubuntu offrono desktop leggeri, ma qual è il migliore?

Uno scrittore di Linux e Ubuntu ha recentemente valutato i pro ei contro di Lubuntu e Xubuntu:

Nel corso degli anni, Lubuntu e Xubuntu sono stati due gusti popolari che hanno fornito un'alternativa a molte persone che hanno preferito qualcosa di diverso da Ubuntu vanigliato con il desktop Unity. Lubuntu e Xubuntu sono state la scelta di appassionati e utenti di Linux che preferirebbero una distribuzione Linux snella o leggera o una che fornirà le migliori prestazioni su un vecchio desktop o laptop. Ma come si confrontano queste due distribuzioni, quale consiglierei e perché?

Se stai cercando il più leggero, Lubuntu è la scelta giusta. Utilizza il minor numero di risorse di sistema e viene fornito con il minor numero di applicazioni installate, a differenza di Xubuntu che racchiude un po 'di pugno in polacco e funzionalità che significano un utilizzo delle risorse molto maggiore. Xubuntu è relativamente leggero, come in, è più leggero di Ubuntu e Kubuntu ma Lubuntu è in realtà leggero.

Se preferisci un po 'di rifinitura o puoi risparmiare un po' più di risorse di sistema, allora vai con Xubuntu. Xubuntu è più elegante e ha un aspetto migliore, è dotato di più funzionalità ed è più user-friendly di Lubuntu che sembra obsoleto e spoglio, consentendo una personalizzazione minima. A meno che tu non abbia un PC molto vecchio con alcune specifiche piuttosto vecchie.

Altro su Linux e Ubuntu

I lettori di Linux e Ubuntu hanno condiviso le loro opinioni su Xubuntu e Lubuntu:

Randy Fry : “Se vuoi un'esperienza migliore di Lubuntu c'è un respin chiamato LXLE. Puoi scaricarlo su lxle.net. È un avaro con risorse, con un aspetto più moderno. Ha anche un ottimo set di applicazioni. "

Keyikedalube Ndang : “Recentemente ho comprato il mio nuovo taccuino. E su Intel i3, Xubuntu è il migliore ma non è davvero un grosso problema con le risorse. Voglio solo velocità e personalizzazione! "

Roger Parkinson : “Gestiamo entrambi. La signora ha un laptop con specifiche più piccole e lo usa principalmente per scrivere. È passata da XP quindi Lubuntu le stava bene. Tuttavia ha installato Libre Office, le applicazioni in bundle non erano sufficienti.

Eseguo Xubuntu, migrato quando Ubuntu ha reso Unity l'impostazione predefinita. È un po 'personalizzato ma non molto. Entrambi funzionano bene. "

Jymm : “Avendo provato Lubuntu e Xubuntu e Mate, penso che Mate sia stata la scelta migliore. Sicuramente mi sembra "leggero" come gli altri due ed è molto più facile da configurare rispetto a Xubuntu o Lubuntu. In realtà non ho mai trovato grandi prestazioni sulle mie scatole utilizzando Xubuntu. "

Altro su Linux e Ubuntu

L'articolo su Xubuntu e Lubuntu ha anche attirato l'attenzione delle persone nel subreddit di Linux e hanno condiviso le loro opinioni su entrambe le distribuzioni:

Willnay98 : “Xubuntu è leggero, molto utilizzabile e personalizzabile. Lubuntu è più leggero, brutto e non personalizzabile. "

Ztjuh : "LXDE è più leggero di XFCE."

Waregen : “la discussione su come la DE sia leggera è diventata una perdita di tempo nel momento in cui i browser hanno iniziato a essere inutilizzabili su macchine ram da 512 MB.

chi se ne frega quale è su 80 MB e quale è 112 MB o ram nel mondo in cui la macchina necessita di 1 GB minimo per l'utilizzo di base? "

Silencer6 : “Ho sempre pensato a LXDE come ambiente desktop progettato per i monitor CRT. È perfetto per 15 "con 800 x 600 e 17" con 1024 x 768 ".

Wilnay98 : “Avrei dovuto dire" facilmente "personalizzabile. L'ho eseguito per un po '. Cose semplici come cambiare le scorciatoie da tastiera non sono intuitive. Non sembra che gli utenti polacchi professionisti si aspettino che XFCE lo faccia. "

Altro su Reddit

Termina un processo dalla riga di comando

La riga di comando è uno strumento potente in Linux. Può fare molte cose utili, inclusi i processi di uccisione. Uno scrittore su Linux.com ha un'utile panoramica su come utilizzare la riga di comando per terminare un processo.

Rapporti di Jack Wallen per Linux.com:

Immagina questo: hai avviato un'applicazione (sia dal menu del desktop preferito o dalla riga di comando) e inizi a utilizzare l'app avviata, solo per bloccarti, interrompere l'esecuzione o morire inaspettatamente. Tenti di eseguire di nuovo l'app, ma si scopre che l'originale non si è mai chiuso completamente.

cosa fai? Uccidi il processo. Ma come? Che tu ci creda o no, la soluzione migliore si trova molto spesso nella riga di comando. Per fortuna, Linux ha tutti gli strumenti necessari per consentire a te, utente, di uccidere un processo errato. Tuttavia, prima di avviare immediatamente quel comando per terminare il processo, devi prima sapere qual è il processo. Come ti prendi cura di questo compito a più livelli? In realtà è abbastanza semplice ... una volta che conosci gli strumenti a tua disposizione.

Permettetemi di presentarvi questi strumenti.

Altro su Linux.com

Rilasciato ReactOS 0.4.5

ReactOS è una distribuzione che presenta la compatibilità binaria di Windows. La versione 0.4.5 di ReactOS è stata appena rilasciata e uno scrittore di Softpedia ha dato un'occhiata alle modifiche che troverai in questo aggiornamento.

Marius Nestor riporta per Softpedia:

ReactOS 0.4.5 è un aggiornamento di manutenzione che aggiunge numerose modifiche e miglioramenti rispetto alla versione precedente. Il kernel è stato aggiornato in questa versione per migliorare l'avvio di FreeLoader e UEFI, così come i moduli Plug and Play, aggiungendo il supporto per più computer per avviare ReactOS senza problemi.

Le aree Memory Manager e Common Cache del kernel sono state migliorate anche in ReactOS, che non diventa più non avviabile quando si crea una partizione di sistema, e ora evita i tentativi di reinstallare un driver durante il riavvio quando un precedente tentativo è già fallito.

Riguardo ai driver, ReactOS 0.4.5 include varie correzioni e accelerazioni per il driver FAT32, risolve un BSoD (Blue Screen of Death) che si è verificato durante la modifica delle unità floppy, segnala correttamente i processori al sistema e corregge alcune perdite USB.

Altro su Softpedia

Ti sei perso una retata? Controlla la home page di Eye On Open per rimanere aggiornato sulle ultime notizie su open source e Linux .