Recensione: 4 GUI di gestione open source gratuite per MongoDB

Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 Pagina 3 Avanti Pagina 3 di 8

phpMoAdmin: installazione facile, GUI impegnata

Tuttavia, essere in un singolo file PHP non significa che phpMoAdmin non sia configurabile. Apri moadmin.php e troverai varie opzioni di configurazione che possono essere abilitate decommentando le righe che le contengono. Ad esempio, per impostazione predefinita, phpMoAdmin non fornisce l'autenticazione dell'utente. Rimuovere il commento da una riga, modificare il nome e la password di un amministratore e sarà richiesta l'autenticazione dell'accesso all'avvio di phpMoAdmin. Puoi anche configurare phpMoAdmin per utilizzare uno dei tre temi di visualizzazione.

phpMoAdmin deve le sue dimensioni snelle alla sua origine come una versione ridotta dell'open source Vork Enterprise Framework, un framework MVC per la creazione di applicazioni Web PHP. Il framework Vork completo è di circa 500K, ma i progettisti di phpMoAdmin lo hanno ridotto a meno di 100K per phpMoAdmin. (Il file phpMoAdmin stesso è di circa 113K.) I progettisti hanno scelto Vork Framework perché, al momento della nascita di phpMoAdmin, Vork era l'unico framework con supporto MongoDB integrato.

Avvia phpMoAdmin e nell'angolo in alto a sinistra dello schermo vedrai un menu a discesa dal quale puoi selezionare uno dei database disponibili che phpMoAdmin ha trovato sull'host corrente. (Puoi configurare phpMoAdmin per connettersi a un server su un host remoto, ma devi modificare il file moadmin.php per farlo.) A destra del menu a discesa c'è un pulsante "Cambia database", che fai clic per fare in modo che il database nell'elenco a discesa diventi il ​​database corrente su cui è possibile eseguire le operazioni.

Sempre nella parte superiore della pagina troverai i link per "Ripara database" e "Elimina database", che agiscono sul database corrente. Puoi dire quale database è corrente perché il suo nome è visualizzato in un carattere sovradimensionato accanto al pulsante "Cambia database". Il collegamento Ripara emetterà l' repairDatabaseoperazione su un database (consigliato solo in circostanze eccezionali, perché repairDatabaseottiene un blocco globale sul database mentre sta facendo il suo lavoro). Mi è stato detto dal team di phpMoAdmin che la capacità di riparazione è un residuo dei primi giorni di MongoDB, quando il database spesso veniva danneggiato. La funzione del collegamento Drop è evidente.

Non troverai icone grafiche fantasiose su nessuno dei controlli in phpMoAdmin. Un oggetto che può essere modificato avrà il testo con collegamento ipertestuale [E] visualizzato accanto al suo nome; accanto a un oggetto che può essere eliminato, troverai un collegamento ipertestuale [X]. Quindi fare clic sul collegamento [E] accanto al nome di una raccolta per modificare il nome. Fai clic sulla [X] e ti verrà chiesto se desideri davvero eliminare quella raccolta.

Seleziona un database e phpMoAdmin visualizza un elenco delle raccolte nel database. Fai clic su una raccolta e ti verranno mostrati i primi 100 documenti della raccolta. (È possibile alterare il numero di documenti visualizzati per pagina modificando il file moadmin.php o immettendo un valore nella casella di testo limite che viene visualizzata quando si seleziona un database.) Gli indicatori universali di avanzamento rapido e riavvolgimento rapido (>> > e <<<) vengono visualizzati quando il numero di documenti in una raccolta supera quello che può essere visualizzato su una singola pagina.

Facendo clic sul collegamento "Mostra selezione database e raccolta", è possibile combinare la visualizzazione del database corrente e delle sue raccolte più la raccolta attualmente selezionata ei suoi primi 100 documenti. Questo rende il display occupato e rivela uno dei principali punti deboli di phpMoAdmin: puoi facilmente perderti in esso.