Come affrontare la fine di FireWire

La scorsa estate Apple ha annunciato il suo MacBook Pro Retina da 15 pollici con una sorprendente omissione: nessuna porta FireWire. Al suo posto c'è l'ultimo connettore per periferiche di Apple, USB 3.0, che fornisce prestazioni equivalenti ed è ampiamente utilizzato nei recenti PC Windows. Poi, ad ottobre, Apple ha rivelato un MacBook Pro da 13 pollici e nuovi iMac, tutti con la stessa limitazione. Se due punti costituiscono una linea, la linea tracciata da questi annunci indica la fine di FireWire sui futuri Mac.

Purtroppo, FireWire è ampiamente utilizzato nel mondo Mac per collegare dischi rigidi esterni, fotocamere e videocamere e apparecchiature di elaborazione musicale. USB 2.0 è troppo lento per questi scopi; USB 3.0 è troppo nuovo per essere stato supportato da dispositivi legacy ancora utili (e costosi); e la tecnologia Thunderbolt introdotta 18 mesi fa in quasi tutti i nuovi modelli di Mac è ancora troppo rara e costosa. (A 10 Gbps, Thunderbolt è più di 10 volte più veloce del FireWire a 800 Mbps più veloce e circa sette volte più veloce di USB 3.0.) Quindi cosa possono fare i molti utenti con investimenti significativi in ​​dispositivi FireWire quando si aggiornano a nuovi Mac? Ci sono soluzioni, ma tutte hanno degli inconvenienti, che devi valutare attentamente prima di acquistare.

[Dai un'occhiata al deathmatch: Windows 8 vs OS X Mountain Lion. | Per suggerimenti e strumenti per la gestione di un parco macchine Mac aziendale, scarica oggi stesso il rapporto speciale PDF Deep Dive "Business Mac" gratuito. | Guarda la presentazione delle 25 principali funzionalità di OS X Mountain Lion. | Resta al passo con le principali tecnologie Apple con la newsletter Technology: Apple. ]

C'è un adattatore per quello

La soluzione apparentemente ovvia per una rimozione di FireWire è quella che Apple ha rilasciato questo autunno: il suo adattatore da $ 29 Thunderbolt a FireWire. Questo adattatore unidirezionale (non puoi usarlo per convertire un'interfaccia Mac FireWire in Thunderbolt) supporta un collegamento FireWire 800; è quindi possibile utilizzare un cavo di conversione da FireWire 800 a FireWire 400 per collegare i dispositivi FireWire 400.

L'adattatore funziona bene quando funziona, fornendo prestazioni FireWire 800 complete. Ma gli utenti dell'adattatore hanno riscontrato una limitazione frustrante: solo 7 W di alimentazione bus vengono forniti a un dispositivo collegato. Lo standard FireWire supporta fino a 45 W, sebbene la maggior parte dei computer, inclusi i Mac, fornisca da 10 W a 20 W. Alcuni dispositivi FireWire alimentati tramite bus dispongono di una porta di alimentazione CC opzionale, anche se non includono un adattatore di alimentazione CA. Se puoi alimentare esternamente il tuo dispositivo, puoi bypassare la limitazione di 7 W. Altrimenti dovrai esplorare altre soluzioni.

Anche se puoi eseguire il budget di 7 W o aggirarlo, un'altra limitazione potrebbe fermarti. L'adattatore di Apple sembra ancora Thunderbolt per il Mac, quindi se la tua applicazione non funziona con Thunderbolt, l'adattatore potrebbe essere inutile per te.

Una modalità di errore documentata è l'esecuzione di Microsoft Windows in Boot Camp che si interfaccia con dispositivi FireWire non su disco rigido. Windows funziona bene sotto Boot Camp con un disco FireWire esterno collegato tramite l'adattatore Apple, ma non ha driver Thunderbolt compatibili con l'adattatore Apple per dispositivi FireWire non hard disk. Una soluzione alternativa è eseguire l'applicazione Windows in un hypervisor residente su Mac OS X, come Parallels o VMware Fusion, che funzionano entrambi con l'adattatore Apple.

Potrebbero esserci problemi di compatibilità simili con dispositivi FireWire senza disco come scanner, fotocamere e dispositivi di elaborazione musicale. Se l'applicazione di controllo non supporta Thunderbolt, potrebbe non funzionare con l'adattatore.

Soluzioni specifiche per dispositivo: custodie e intermediari

Una soluzione semplice, anche se un po 'laboriosa, per i dischi rigidi esterni è quella di passare a un nuovo contenitore che supporti Thunderbolt o USB 3.0, come l'alloggiamento MiniStack da $ 99 di New Technology, che ha interfacce USB 3.0 e FireWire. Per le velocità di trasferimento del disco rigido, USB 3.0 e FireWire 800 hanno prestazioni equivalenti. È possibile acquistare subito la custodia per rendere il vostro investimento in unità a prova di futuro.

E se si dispone di uno stuolo di dischi rigidi FireWire esterni? Questa situazione non è insolita con i professionisti del video. Se non è necessaria la portabilità, potrebbe essere possibile utilizzare un dispositivo NAS Gigabit Ethernet, supponendo che il dispositivo supporti la tecnologia RAID JBOD (solo un mucchio di disco), come il DS413j a quattro vani da $ 429 di Synology. A seconda del firmware del dispositivo NAS, potresti essere in grado di inserire semplicemente le tue unità e accedervi individualmente tramite Ethernet. In alternativa, potrebbe essere necessario acquistare un disco rigido iniziale per migrare le unità esistenti una alla volta nel NAS, aggiungendo le unità all'array NAS man mano che si procede.

Per altri dispositivi FireWire, dovrai diventare più creativo. Un approccio potrebbe essere quello di utilizzare un dispositivo intermedio, come un disco rigido FireWire alimentato, per collegare l'adattatore sottodimensionato di Apple e il tuo dispositivo FireWire. Una configurazione funzionante è il disco rigido Mercury Elite-AL Pro da 500 GB di Other World Computing da $ 160, che collega tramite FireWire sia il Mac che un dispositivo alimentato tramite bus come il mixer audio Digi 002 FireWire di Digidesign. Potresti già avere un dispositivo del genere nel tuo inventario, ma ottenere 500 GB di spazio di archiviazione con la tua soluzione adattatore rende il prezzo di $ 160 un po 'più facile da digerire.

ExpressCard: l'asso nella manica dell'eredità

Uno svantaggio di questo approccio è il numero di interconnessioni e la necessità di trasportare e gestire più dispositivi e cavi. Una connessione allentata può interrompere l'installazione, rendendo la soluzione praticabile ma meno che desiderabile.

Opzioni esaurite: aggiornamento Thunderbolt o USB 3.0

Se nessuna di queste soluzioni funziona per te, potresti dover mordere i denti e aggiornare i tuoi amati dispositivi esterni FireWire a quelli che utilizzano Thunderbolt o USB 3.0.

Per i dischi rigidi questo non è così doloroso, perché i prezzi delle unità sono crollati negli ultimi anni. Avrai comunque il compito di trasferire i tuoi dati anche sulla nuova unità.

Altri dispositivi potrebbero essere più difficili da sostituire a causa della spesa, del tempo e degli sforzi necessari per inserire un nuovo prodotto nell'ambiente di produzione. Lo snap in un nuovo disco rigido è molto più semplice che imparare a usare una nuova fotocamera, un mixer audio o una console di produzione video.

È difficile incolpare Apple per aver passato da FireWire, dato che lo spazio per le porte e i budget energetici, in particolare sui MacBook, sono limitati. Si spera che uno dei rimedi di cui sopra ti consenta di passare a Thunderbolt e USB 3.0.

Questa storia, "Come affrontare la fine di FireWire", è stata originariamente pubblicata su .com. Segui gli ultimi sviluppi in Mac OS X su .com. Per gli ultimi sviluppi nelle notizie di tecnologia aziendale, segui .com su Twitter.