Western Digital, HGST è in cima alla lista dei dischi rigidi più affidabili

L'anno scorso, il servizio di backup su cloud Backblaze ha elaborato statistiche su quali marche e modelli delle decine di migliaia di unità che ronzano nei suoi data center resistono meglio sotto stress. Hitachi e Western Digital sono usciti al vertice; Seagate, non così tanto.

Ora Backblaze è tornato con le statistiche di un altro anno, raccolte dalle unità di livello consumer in esecuzione nei suoi rack di unità Storage Pod open source e progettati su misura. I risultati, raccolti da un set di dati più del doppio di quello dell'anno precedente, sono in linea con i risultati precedenti.

Hitachi (ora HGST, una sussidiaria di Western Digital) ha i tassi di fallimento più bassi tra le marche e i modelli esaminati. La stessa Western Digital è arrivata seconda, con numeri solo leggermente meno impressionanti di quelli di HGST. "È difficile battere l'attuale raccolto di unità da 4 TB di HGST e Seagate", ha affermato Backblaze nel suo post sul blog.

Backblaze

Seagate, d'altra parte, è un'altra storia. Le sue unità non hanno funzionato bene nel primo roundup e quest'anno hanno registrato tassi di guasto fino al 43% all'anno. Come l'anno scorso, i suoi modelli da 4 TB erano molto più durevoli rispetto alle altre sue offerte, fallendo a circa la metà del tasso dell'anno precedente.

Cosa costituisce un fallimento di Backblaze? A parte ovvi problemi meccanici - l'unità non gira o non viene riconosciuta dal sistema operativo - Backblaze includeva unità che non si sincronizzavano correttamente con un array RAID o riportavano statistiche SMART fuori dal range accettabile. Quest'ultimo criterio può essere complicato; Backblaze stesso osserva che i rapporti sulle statistiche SMART non sono coerenti tra molte unità. Detto questo, la società ritiene che una manciata dei criteri più critici, come il conteggio degli errori non correggibili o il conteggio dei settori riallocati, siano indicatori affidabili di errore in base a ciò che è visto nei suoi pool di unità.

I risultati migliori sono stati con le unità da 4 TB, che hanno mostrato un netto calo dei tassi di guasto rispetto alle statistiche dell'anno precedente, sia tra HGST che Seagate. Tuttavia, l'unità da 3 TB era meno impressionante e Backblaze ha promesso di approfondire la storia dietro gli straordinari tassi di fallimento di Seagate in un post futuro. Western Digital non aveva unità da 4 TB in esecuzione, ma Backblaze utilizzava unità da 6 TB della linea dell'azienda, la Western Digital Red. Le sue statistiche di guasto sono state inferiori al 5% nel corso dell'anno, ma Backblaze ha ammonito di non averle utilizzate per un tempo sufficiente a calcolare statistiche affidabili sui guasti.

Western Digital ha acquisito il business dei dischi rigidi di Hitachi e lo ha trasformato in HGST nel 2012; è stato originariamente creato nel 2003 quando IBM e Hitachi hanno unito le loro preoccupazioni per la produzione di dischi rigidi. Le unità HGST profilate nell'analisi di Backblaze erano tutte modelli Deskstar o Megascale, quest'ultima composta da unità da 4 TB progettate per "carichi di lavoro applicativi bassi che operano entro 180 TB all'anno". Altre unità nella gamma di HGST includono unità da 8 TB e 10 TB riempite di elio, con l'elio che fornisce una maggiore capacità e un consumo energetico inferiore, sebbene Backblaze non abbia utilizzato tali unità nei suoi test, preferendo invece attenersi a unità consumer a basso costo acquistate in blocco .

Backblaze ha utilizzato il suo data center come fonte di intuizioni che aprono gli occhi e talvolta sono fortemente contestate. Non molto tempo dopo il rapporto sull'affidabilità del disco rigido del 2014, la società ha analizzato l'effetto del raffreddamento sulla durata delle unità. Ha scoperto che mantenere un disco più fresco della sua temperatura di funzionamento raccomandata non ha avuto alcun effetto visibile sulla sua longevità. Non tutti erano d'accordo con le conclusioni, ma pochi potevano trovare difetti nella missione sottostante di Backblaze.

Per coloro che desiderano analizzare i numeri da soli, Backblaze prevede di rendere disponibili i dati grezzi dello studio sul pool di unità del 2014 nelle prossime due settimane, insieme a maggiori dettagli su come ha calcolato i tassi di errore.