Google consente agli hacker hardware con Android ADK

La conferenza annuale degli sviluppatori di Google I / O è sempre stata un punto caldo per i dispositivi mobili. Negli ultimi anni, Google ha iniziato a distribuire gli ultimi smartphone Android gratuitamente ai partecipanti, mandando gli amanti dei gadget in una frenesia alimentare all'avvicinarsi dello spettacolo. I biglietti per l'evento di quest'anno, che si è svolto questa settimana a San Francisco, sono andati esauriti in meno di un'ora. Ma il prossimo anno, l'hardware Android più in voga alla conferenza potrebbe non essere quello che Google offre, ma quello che i partecipanti portano con sé.

I dispositivi Android del passato potevano interagire con altri hardware solo in modo limitato, tramite Bluetooth e alcune rudimentali funzioni USB. Ma a partire da Android 3.1, un aggiornamento per tablet Android che viene fornito questa settimana, Google ha notevolmente ampliato le capacità USB del suo sistema operativo mobile. I dispositivi con Android 3.1 saranno in grado di interagire con l'intera gamma di dispositivi di input USB esistenti, incluse tastiere, mouse e controller di gioco, consolidando ulteriormente Android come sistema operativo generico non limitato a smartphone e tablet.

[Galen Gruman dice che il Galaxy Tab 10.1 con Android è il primo vero rivale dell'iPad. | Rimani aggiornato sulle principali notizie e approfondimenti sullo sviluppo di software con la newsletter di Developer World. ]

Ancora più allettante, tuttavia, Google immagina una nuova classe di dispositivi USB, costruiti appositamente per interagire con Android. Google chiama questi dispositivi Android Open Accessories e le loro capacità vanno ben oltre ciò che ti aspetteresti dalla periferica del tuo PC di tutti i giorni.

Queste periferiche sono PC

Il fatto che un tale dispositivo possa connettersi tramite USB non dovrebbe sorprendere. Ma per connettersi all'intera gamma di periferiche USB, un PC deve fungere da host USB. In base alle specifiche USB, un dispositivo che supporta la modalità host USB deve fornire 500 mA di alimentazione a 5 volt. Non è un problema per un PC, ma è troppo per le umili batterie della maggior parte dei telefoni, quindi i produttori di telefoni in genere non costruiscono l'hardware necessario per supportare la modalità host USB nei loro prodotti.

Per aggirare questa limitazione, gli accessori Android assumono il ruolo di host USB. In effetti, un dispositivo Android collegato a un accessorio Android diventa una sorta di controller intelligente, con l'accessorio Android che fa il lavoro principale. Ciò significa che l'accessorio Android deve fornire energia sufficiente a se stesso e al dispositivo Android, ma è più facile quando il dispositivo non è progettato per viaggiare ovunque nel taschino della camicia.

Tutti gli strumenti di cui hai bisogno