JavaFX 14 migliora API, supporto mobile

È arrivato JavaFX 14, l'ultima versione della piattaforma di applicazioni rich client open source, basata su Java. La nuova versione presenta miglioramenti relativi all'API di primo livello e allo sviluppo mobile.

Per l'API, è stata aggiunta una funzionalità per semplificare la creazione di controlli personalizzati per gli sviluppatori. Nella vena mobile, JavaFX per SDK mobili è ora costruito da OpenJFX, la stessa fonte di JavaFX desktop. In combinazione con il compilatore di immagini native GraalVM AOT (in anticipo sul tempo), JavaFX ora raggiunge prestazioni elevate sui dispositivi mobili, mentre gli sviluppatori possono utilizzare le stesse API JavaFX per dispositivi mobili e desktop.

JavaFX 14 risolve anche una serie di bug relativi all'animazione, CSS e all'esecuzione di JavaFX su macOS 10.15 Catalina. La nuova versione aggiorna anche le implementazioni sottostanti utilizzate per il componente WebView e la funzionalità multimediale e abilita il supporto per HTTP2 in WebView. 

JavaFX 14 è arrivato la scorsa settimana, succedendo a JavaFX 13, distribuito a settembre 2019. Il runtime JavaFX, disponibile da Gluon, è offerto come SDK specifico della piattaforma, come una serie di jmod e come set di artefatti Maven.

JavaFX è concesso in licenza con GPL v2 + Classpath. JavaFX faceva parte del Java Development Kit di Oracle ma è stato rimosso dal JDK nel 2018.