Il framework precedentemente noto come JavaScriptMVC raggiunge 1.0

DoneJS, un framework JavaScript open source precedentemente noto come JavaScriptMVC, ha raggiunto lo stato della versione 1.0.

Destinato alla creazione di app in tempo reale ad alte prestazioni per dispositivi mobili, web e desktop, DoneJS supporta funzionalità come il rendering lato server e download rapidi, secondo lo sviluppatore Bitovi. L'obiettivo per gli sviluppatori è quello di ottenere un ambiente di sviluppo e produzione ricco di funzionalità impostato in un giorno, secondo Justin Meyer, CEO di Bitovi, uno dei fondatori del progetto DoneJS.

DoneJS, installabile da NPM, offre supporto per Electron, la libreria di GitHub per la creazione di applicazioni desktop multipiattaforma con HTML, CSS e JavaScript. La versione 1.0 include anche CanJS 3, una raccolta di librerie front-end per la creazione di app web manutenibili, e StealJS 1, un caricatore e bundler per creare codice modulare, ha affermato Chasen Le Hara, sviluppatore di Bitovi.

CanJS è un framework MVC lato client, mentre StealJS fornisce la gestione delle dipendenze JavaScript e CSS e strumenti di compilazione. StealJS offre il pacchetto steal-conditional per il caricamento condizionale dei moduli, utile per polyfill, internazionalizzazione e caricamento di fixtures in modalità dev. Bitovi ha migliorato StealJS dalla versione 1.0 con il supporto per plug-in e preset Babel e per lo sviluppo di pacchetti di dipendenze per accelerare i tempi di caricamento. CanJS 3, nel frattempo, supporta il livello del modello di dati can-connect, nonché i convertitori che semplificano i collegamenti a due vie nei modelli.

DoneJs è semplicemente cresciuto dal suo nome precedente, secondo Meyer. "JavaScriptMVC è stato creato molto tempo fa per essere una libreria MVC lato client, ispirata a Ruby on Rails", ha affermato. "Ha continuato a crescere in caratteristiche e complessità fino a quando non rappresentava più il nome", che è stato cambiato circa un anno fa.