Gli amici non consentono agli amici di eseguire la migrazione di Active Directory da soli

Un aspetto del mondo IT che apprezzo veramente è la generosità della comunità con le loro conoscenze e il loro tempo. La scorsa settimana, avrei avuto seri problemi con una migrazione ad Active Directory se non fosse stato per la disponibilità delle persone a condividere le loro esperienze e soluzioni online. Non è la prima volta che ne ho beneficiato, né sarà l'ultima.

Con più organizzazioni che aggiornano le loro directory attive legacy, oltre a unire o semplicemente modificare i nomi di dominio, gli amministratori IT devono capire come ristrutturare. Per alcuni, il processo di ridenominazione del dominio utilizzando l'utilità Rendom potrebbe essere la strada da percorrere. Ma per chiunque abbia lavorato al processo con server legacy come Windows Server 2003, sarai d'accordo con l'avvertimento di Microsoft secondo cui "il processo di ridenominazione del dominio è complesso e richiede molta cura nella pianificazione e nell'esecuzione".

[5 strumenti gratuiti per Windows Server che dovresti conoscere. | Rimani aggiornato sulle principali tecnologie Microsoft nella nostra newsletter Technology: Microsoft. ]

Tra i lati positivi, potresti aggiornare i tuoi server a Windows Server 2012, ma ciò potrebbe richiedere un paio di aggiornamenti da una versione del sistema operativo a quella successiva perché non puoi passare direttamente a Windows Server 2012 se stai eseguendo qualcosa di più vecchio di Windows Server 2008 R2 . Da lì, puoi quindi eseguire il processo di ridenominazione. La ridenominazione è molto più semplice in Windows Server 2012 che in qualsiasi versione, come mostra questa semplice guida del trainer certificato Mohd Hamizi.

La scorsa settimana, ho affrontato una foresta di Active Directory con un singolo dominio che necessitava di una modifica del nome. Funzionava su Windows Server 2008. Ho pensato di passare prima a Windows Server 2008 R2, poi a Windows Server 2012, ma anche il dominio necessitava di una seria pulizia. Ho deciso di utilizzare lo strumento di migrazione ad Active Directory (ADMT) 3.2 per passare alla nuova foresta e pulire di conseguenza Active Directory: un nuovo inizio.

Questo non era il mio primo rodeo con ADMT; potresti ricordare che ho utilizzato la versione 3.1 nel 2010 per migrare un ambiente di 50.000 utenti distribuiti su 60 domini in un unico dominio. Il processo è cambiato poco nella versione 3.2, anche se la documentazione è diventata una bestia ancora più grande di oltre 250 pagine. Era così mostruoso che non potevo affrontare di nuovo la lettura del manuale. Per fortuna, non ho dovuto. Attraverso il sito wiki di TechNet, ho trovato una guida in tre parti chiamata "Interforest Migration with ADMT 3.2" che conteneva screenshot passo passo per illustrare l'intero processo. Che salvavita!

Ho seguito i passaggi e ho concluso l'intero processo in un paio d'ore. La cosa più sorprendente di questa guida "vivente" è che ci sono state 24 revisioni, alcune fatte dal poster originale e altre fatte da altri, inclusi i dipendenti Microsoft che hanno partecipato.