I dieci comandamenti del galateo di blog e wiki

Alimentato in gran parte dalla tendenza del Web 2.0 incentrato sugli utenti, Internet si è evoluto notevolmente come piattaforma di comunicazione, offrendo alle persone mezzi innovativi per tenersi in contatto e condividere istantaneamente la conoscenza con altri in tutto il mondo. Blog e wiki, che consentono alle persone di trasmettere i propri pensieri al Web in generale e di collaborare sui documenti, rispettivamente, sono i pesi massimi di questo movimento. E sebbene siano strumenti meravigliosi per riunire persone disparate e per accumulare conoscenza, possono anche trasformarsi rapidamente nell'equivalente online delle scimmie grugnite. E tu non vuoi essere una scimmia ribelle, vero? Ovviamente no.

[Presentazione : I dieci comandamenti del galateo del blog e del wiki]

Come abbiamo dimostrato con "I dieci comandamenti dell'etichetta del telefono cellulare", le nuove modalità di comunicazione richiedono nuovi codici di comportamento. Tieni a mente questi Dieci Comandamenti di blog e wiki durante la digitazione e supererai la mischia e contribuirai a facilitare discussioni fruttuose e vivaci.

E se conosci un doozy che ci è mancato, sentiti libero di contribuire con un tuo comandamento nella casella dei commenti.

1. Non confondere la tua opinione con la verità del Vangelo. C'è una forte tentazione, in particolare quando si discutono questioni controverse, di rivendicare un'autorità inappellabile sull'argomento in questione. Sì, tutti hanno il diritto di esprimere opinioni personali, ma trattando il tuo blog o wiki come un pannello piuttosto che un pulpito, il dialogo sarà molto probabilmente divino.

2. Non invocare attacchi personali. Uno dei poteri magici che i blog e i wiki sembrano possedere è la capacità di trasformare persone altrimenti sensibili in scolari litigiosi. A meno che l'argomento della discussione non sia "Di 'qualcosa di offensivo nei confronti di qualcuno che ha un'opinione diversa dalla tua", lascia fuori l'invettiva personale. Regola empirica: discuti con il post, non con il poster.

3. Rimani fedele all'argomento in questione. I blog in particolare possono diventare tangenziali in fretta. Per alcuni, questo fa parte del fascino: inizi con un'idea e finisci in un posto completamente diverso. Va tutto bene, ma lascia che le tangenti sorgano organicamente nel contesto della discussione. Se hai qualcosa di completamente fuori tema da dire, inizia un nuovo thread o tienilo per te finché non diventa rilevante.

4. Devi citare i tuoi riferimenti. Come tutti sappiamo, le persone possono elaborare statistiche per dimostrare qualsiasi cosa; il quaranta per cento di tutte le persone lo sa. Quindi, distinguiti dalla mandria mostrando da dove prendi i tuoi fatti. Sembrerai ben informato, onesto e degno di fiducia: cosa c'è che non va in questo?

5. Devi mettere la punteggiatura e le maiuscole. Non stiamo dicendo che dovresti scrivere ogni post con un occhio solo sul Manuale di Stile di Chicago, ma scrivere diversi paragrafi come una frase gigantesca, tutta minuscola, è un no-no definitivo. Come sta scrivendo in MAIUSCOLO, CHE È COME GRIDARE! La punteggiatura è tua amica, quindi usala.

6. Ammetterai i tuoi errori. Nonostante gli sbuffi di petto online al contrario, nessuno è perfetto. Farai degli errori. Ti sbaglierai sulle cose. Invece di metterti sulla difensiva e negarlo, ammetti il ​​tuo errore e vai avanti. Se hai l'impulso di intimidire qualcuno perché commette un errore, fai riferimento al secondo comandamento.

7. Non usare pseudonimi o marionette da calza. Se devi inventare un'identità separata per creare l'illusione di un accordo, forse il tuo punto di vista non è buono come pensi. Sebbene si sia tentati di giocare con lo pseudo-anonimato fornito da Internet, è molto meglio restare con un'unica identità.

8. Non dar da mangiare ai troll. Quando le persone vomitano insulti, litigano o prendono posizioni contrarian solo per il gusto di essere contrarie, ignorale. Insultare i malfattori online o coinvolgerli in discussioni non porta a nulla, inquina ulteriormente le pagine con inutili avanti e indietro.

9. Ridimensionerai le tue immagini. Ricorda, non tutti hanno connessioni a banda larga incredibilmente veloci come te, e non tutti hanno la pazienza di aspettare che venga scaricata quella grande immagine della tua iguana da compagnia. Inoltre, le immagini che rompono i margini sono semplicemente fastidiose.

10. Rispetta il vecchio adagio: ciò che accade sul wiki rimane sul wiki. È meraviglioso come i blog e i wiki possano fornirti nuove conoscenze, intuizioni e prospettive, e dovresti sicuramente portare con te ciò che impari quando lasci il tuo computer. Ma tutti i battibecchi, le discussioni, le correzioni e le altre buffonate che ci sono volute per arrivarci? Lasciali alle spalle: non c'è bisogno di portare a casa i tuoi wiki-capades.