React 17 semplifica gli aggiornamenti

È arrivato React 17, l'ultima versione della libreria dell'interfaccia utente JavaScript di Facebook. La nuova versione, progettata per fungere da trampolino di lancio, non dispone di nuove funzionalità rivolte agli sviluppatori, ma si concentra invece sulla semplificazione degli aggiornamenti.

Svelato il 20 ottobre, React 17 consente aggiornamenti graduali di React. Quando si passa da React 15 a React 16 o da React 16 a React 17, gli utenti di solito aggiornano l'intera app contemporaneamente. Sebbene funzioni bene per molte app, può essere difficile se la base di codice è stata scritta più di qualche anno fa e non è stata mantenuta attivamente.

Sebbene sia possibile utilizzare due versioni di React sulla stessa pagina web, questo è stato fragile e ha causato problemi con gli eventi. Molti di questi problemi vengono risolti con React 17. Pertanto, quando React 18 e le versioni successive verranno pubblicate, gli sviluppatori potranno aggiornare un'app tutto in una volta o pezzo per pezzo.

Con React 17, diventa più sicuro incorporare un albero gestito da una versione di React in una versione diversa della libreria. React 17 rende anche più facile incorporare React in app create con altre tecnologie.

Per abilitare gli aggiornamenti graduali, sono state apportate modifiche al sistema degli eventi React; questi cambiamenti si stanno potenzialmente interrompendo. È stata pubblicata una FAQ relativa alla stabilità.

Inoltre, React 17 introduce il supporto per una nuova trasformazione JSX e tale supporto è anche trasferito alle versioni precedenti di React. La nuova trasformazione è offerta su base opt-in.

Per installare React 17 da NPM, puoi utilizzare il seguente comando:

npm install [email protected] [email protected]

Da Yarn, usa:

yarn add [email protected] [email protected]