Microsoft risolve i problemi delle estensioni di Visual Studio

Microsoft sta lavorando a un nuovo modello di estensibilità per il suo esclusivo IDE di Visual Studio, con l'obiettivo di migliorare l'affidabilità delle estensioni e renderle più facili da scrivere. Le estensioni devono essere supportate localmente e nel cloud come parte del piano.

Elaborando lo sforzo del 28 ottobre, Microsoft ha citato un problema in cui Visual Studio si arrestava in modo anomalo a causa di un'estensione. Le attuali estensioni in-process sono soggette a poche restrizioni su come possono influenzare l'IDE e altre estensioni, consentendo loro di danneggiare l'IDE se un'estensione si blocca o si verifica un errore.

Un grande cambiamento al modello di estensioni è che le estensioni verranno rese out-of-proc, contribuendo ad aumentare l'isolamento tra le API di estensione esterne e interne e impedire che un'estensione buggata provochi l'arresto, il rallentamento o il blocco di altre estensioni o dell'IDE. La progettazione di un nuovo modello di estensione out-of-proc consente a Microsoft di riprogettare completamente le API di estensione di Visual Studio. 

Gli autori di estensioni di Visual Studio hanno inviato feedback lamentando API incoerenti, un'architettura travolgente e confusione su come implementare anche i comandi di base. Scoprire le API e sapere quando o dove utilizzarle può essere difficile. Il nuovo modello di estensione out-of-process dovrebbe rendere la scrittura delle estensioni più uniforme e semplice, con API facilmente individuabili. Tuttavia, Microsoft ha avvertito che il completamento del nuovo modello di estensione richiederebbe tempo. Il progetto è ancora nelle fasi concettuali.

Gli sviluppatori possono partecipare a un sondaggio sulle estensioni che sfruttano.