Recensione: VMware Workstation 12 ottiene un successo per Windows 10

Pensa a VMware Workstation 12 come VMware Workstation 11, Service Pack 1. L'ultima release minore dell'ambiente di virtualizzazione commerciale per macchine desktop è decisamente incrementale, le modifiche aggiungono poco oltre il supporto ufficiale per la più recente generazione di hardware e le ultime revisioni operative sistemi da eseguire come guest o host VMware. Detto questo, c'è poco che si possa desiderare da una piattaforma di virtualizzazione desktop che Workstation non fornisce già.

La novità principale è il supporto per Windows 10 come host e come guest, con funzionalità di integrazione per entrambi gli scenari. Sul lato guest, le funzionalità Auto Detect e Easy Install di Workstation ora funzionano con Windows 10. Ciò significa che puoi inserire il disco di installazione di Windows 10 (o ISO), Workstation riconoscerà il nuovo sistema operativo all'avvio di una VM e l'installazione procederà automaticamente . L'ho provato con l'ultima ISO di Windows 10 e una nuova VM e l'installazione è stata opera di pochi clic.

Anche altre due funzionalità di VMware Workstation sono state ampliate per includere il supporto di Windows 10. Il primo è la modalità Unity, che consente di visualizzare le applicazioni all'interno di una macchina virtuale direttamente sul desktop dell'host come se fossero app native. Non sono stato in grado di verificare se il tocco o i gesti dal sistema operativo host sono stati trasmessi all'ospite in modalità Unity (mi manca un display touch), ma per il resto le app eseguite tramite Unity si sono comportate come previsto. Ciò include le app universali di Windows e le app Windows native della vecchia scuola.

L'altra funzionalità ampliata è la possibilità di migrare installazioni fisiche di Windows 10 su VM. Apparentemente non c'è niente di diverso nel processo per Windows 10 rispetto alla migrazione delle versioni precedenti di Windows. Gli unici requisiti sono la disabilitazione del controllo dell'account utente sulla macchina da migrare e il download dell'utility gratuita VMware vCenter Converter Standalone (che è necessario eseguire una sola volta per una determinata installazione di VMware Workstation).

VMware ha anche aggiornato l'elenco delle distribuzioni Linux che girano sotto Workstation 12; Ubuntu 15.04, Fedora 22, CentOS e RHEL 7.1 e Oracle Linux 7.1 sono tutti ufficialmente supportati. Una novità in questo elenco è Project Photon di VMware, una distribuzione Linux ridotta al minimo progettata come host contenitore. Come Windows 10, tutte queste nuove distribuzioni Linux verranno eseguite su versioni precedenti di Workstation; Workstation 12 ti offre semplicemente il modesto vantaggio di riconoscerli formalmente e forse il comfort di un supporto ufficiale.

Un'altra modifica alla Workstation 12 stimolata dalle recenti tendenze è il supporto per i monitor 4K nell'interfaccia utente dell'applicazione, nonché il supporto per più monitor con diverse impostazioni DPI. Quest'ultimo potrebbe non sembrare un componente aggiuntivo vitale, ma è utile se la tua configurazione è composta da un monitor principale con un punto alto e una o più unità ausiliarie a bassa risoluzione.

La maggior parte degli altri tocchi sono puliti dall'interfaccia utente: niente di rivoluzionario, ma conveniente. IPv6 ora funziona per le connessioni NAT tra i sistemi operativi guest e l'host. Le schede dell'interfaccia utente complessiva di VMware possono essere suddivise in finestre autonome, come le schede del browser in Chrome. L'arresto della macchina host ora causa la sospensione automatica di tutte le VM in esecuzione, con un impatto minimo sul tempo di arresto del sistema.

Tutto sommato, Workstation 12 apporta una serie di miglioramenti piacevoli ma modesti. Se attualmente utilizzi Workstation 10 o Workstation 11, Workstation 12 aggiunge poco per giustificare l'aggiornamento di $ 150. Se attualmente non utilizzi una versione recente di Workstation e stai cercando un'esperienza migliore rispetto a quella offerta da VirtualBox gratuita, Workstation 12 è sicuramente il prodotto di virtualizzazione desktop più performante, raffinato e ricco di funzionalità disponibile. A $ 250 al dettaglio, è anche il più costoso.

Scorecard Caratteristiche (20%) Facilità di utilizzo (20%) Prestazioni (20%) Integrazioni (20%) Documentazione (10%) Valore (10%) Punteggio totale
VMware Workstation 12 Pro 9 10 9 9 9 9 9.2