Migrare da Windows Server 2003 prima che sia troppo tardi

Dopo il 14 luglio, Microsoft non rilascerà più aggiornamenti di sicurezza per nessuna versione di Windows Server 2003. Il supporto mainstream è terminato a luglio 2010, quindi la scrittura è stata sul muro da molto tempo. Ciò significa che dovresti aver già avviato, se non completato, la migrazione a una versione più recente di Windows Server.

Ma molte aziende non hanno fatto nulla per passare da Windows Server 2003. In effetti, molte sembrano aver deciso di rimanere su Windows Server 2003 senza supporto per la sicurezza e la manutenzione. È irresponsabile, e tu lo sai.

Hai avuto 12 anni di aggiornamenti e patch, quindi il vecchio argomento "non è giusto per me dover pagare per un nuovo sistema operativo del server" si sta stancando a questo punto. Tutto il software (a pagamento o gratuito) deve essere aggiornato a volte. E una dozzina di anni di supporto è generosa.

È ora di passare a una nuova versione di Windows Server in locale o di passare al cloud ... o a Linux (sto scherzando). Per la maggior parte delle organizzazioni, l'aggiornamento di Windows Server all'interno dei propri data center è la scelta più economica.

Poiché Windows Server 2016 non è ancora disponibile, probabilmente stai pensando di passare a Windows Server 2012 R2 del 2013. Il passaggio da Windows Server 2003 a Windows Server 2012 R2 è un incredibile aggiornamento in termini di funzionalità di virtualizzazione Hyper-V, miglioramenti della sicurezza, Servizi Desktop remoto (un miglioramento rispetto a Servizi terminal), Server Core, IPv6 e gestione di PowerShell.

Non consiglio di passare a una versione precedente di Windows Server come Windows Server 2008. In questo modo ti avvicinerai a disagio al suo periodo di fine supporto, che arriverà prima di quanto ti rendi conto, e ti scaricherà nel ciclo di aggiornamento ancora una volta.

Microsoft dispone di quattro set di strumenti per supportare il processo di migrazione: Discover, Assess, Target e Migrate. Inventa prima il tuo ambiente esistente, prendi in considerazione gli aggiornamenti hardware se necessario, esamina il software che potrebbe non essere eseguito su una versione più recente, quindi esegui effettivamente la migrazione. Se sei preoccupato per la compatibilità delle applicazioni nel passaggio da Windows Server 2003 a Windows Server 2012 R2, non esserlo; non è niente di così importante come l'applicazione salta sul desktop da Windows XP a Windows 7 o 8.

Per assistenza nella fase di rilevamento, per catalogare le applicazioni e le dipendenze delle app, prendi in considerazione l'utilizzo di Microsoft Assessment and Planning Toolkit (MAP), uno strumento senza agenti per l'inventario e la valutazione delle migrazioni di desktop, server e cloud. Se utilizzi un System Center Configuration Manager (SCCM), puoi anche estrarre i rapporti sull'inventario da lì.

Ti consiglio di provare lo strumento online gratuito Assistente pianificazione della migrazione di Windows Server 2003. Offre un bel po 'di opzioni in termini di categoria e carico di lavoro di cui hai bisogno per la migrazione e ti aiuta a soddisfare le esigenze di ciascuna. Una volta scelto quello che hai e dove vorresti andare, lo strumento risponde con suggerimenti per agevolare la migrazione.

Quando si passa da Windows Server 2003 a Windows Server 2012 R2, è probabile che si desideri aggiornare contemporaneamente l'hardware del server o passare a macchine virtuali. Quando si migliora il sistema operativo del server, ha molto senso ottenere anche un hardware migliore e l'efficienza della virtualizzazione del server. Dopotutto, stai cercando di ottenere il maggior margine possibile facendo il salto alla versione corrente di Windows Server; non lasciare che il tuo hardware lo trattenga.

Consiglio anche di aggiornare i tuoi server di dominio se non l'hai fatto di recente. Ma assicurati prima che il tuo dominio Active Directory sia in ordine. L'utilità DCDiag consente di analizzare lo stato di uno o tutti i controller di dominio in una foresta e di segnalare eventuali problemi. Assicurati che la foresta e il livello di funzionalità del dominio siano pronti per i nuovi controller di dominio che verranno aggiunti. Ciò significa andare il più in alto possibile (in Windows Server 2003) con i livelli funzionali.

Individua i tuoi ruoli FSMO (ce ne sono cinque) e preparati a spostarli dopo aver installato i nuovi server Windows Server 2012 R2. Seguire la direzione per gli aggiornamenti dello schema prima di installare il primo controller di dominio Windows Server 2012 R2 utilizzando il adprepcomando.

Dopo aver installato i controller di dominio 2012 R2, è possibile spostare i ruoli FSMO e cercare di abbassare di livello i controller di dominio Windows Server 2003 esistenti utilizzando il dcpromocomando per attivare la procedura guidata di abbassamento di livello.

Se stai iniziando la migrazione a Windows Server 2012 R2 o al cloud, probabilmente perderai la scadenza del 14 luglio per la fine del supporto. Ma almeno stai andando avanti, che è la cosa responsabile da fare.