Linux dà nuova vita ai vecchi computer Mac

Linux e vecchi computer Mac

Apple è nota per la sua strategia di obsolescenza pianificata che incoraggia i clienti ad aggiornare i propri Mac ogni tanto. Ciò può comportare Mac più vecchi che non possono essere aggiornati all'ultima versione di macOS, ma sono ancora computer perfettamente funzionanti in grado di eseguire molte attività di elaborazione quotidiane come la navigazione sul Web, l'elaborazione di testi, la modifica delle immagini, ecc.

Quindi cosa puoi fare con un vecchio Mac che non riceve più gli aggiornamenti di macOS? Puoi installare Linux e dare nuova vita a quel vecchio computer Mac. Distribuzioni come Ubuntu, Linux Mint, Fedora e altre offrono un modo per continuare a utilizzare un vecchio Mac che altrimenti verrebbe messo da parte.

Phil Shapiro riporta per FOSS Force:

In questi giorni, grazie al passaggio di Apple a Intel circa un decennio fa, portare nuova vita a un vecchio Mac installando la tua distribuzione Linux preferita è altrettanto facile come lo è con un PC standard, come vedrai in questo video.

Tutti i computer Macintosh a partire dal 2006 circa sono stati realizzati utilizzando CPU Intel e l'installazione di Linux su questi computer è un gioco da ragazzi. Non è necessario scaricare alcuna distro specifica per Mac: basta scegliere la propria distribuzione preferita e installarla. Circa il 95 percento delle volte sarai in grado di utilizzare la versione a 64 bit della distro. Sui Mac CoreDuo, dal 2006, dovrai utilizzare una versione a 32 bit.

Ecco un video screencast che ho realizzato su un Macbook rianimato che è arrivato nelle mie mani di recente. Ho scaricato Linux Mint 18 Xfce 64-bit ISO, l'ho masterizzato su DVD, l'ho inserito nel Macbook (dopo che il Macbook è stato acceso) e poi ho avviato il Macbook dal DVD tenendo premuta la lettera "C" (che dice al Mac di avvio dall'unità ottica).

Altro su FOSS Force

L'articolo su FOSS Force sull'utilizzo di vecchi Mac per eseguire Linux ha attirato l'attenzione dei redattori di Linux e hanno condiviso i loro pensieri al riguardo:

IBlowAtCoding : “Linux è molto modulare e personalizzabile. L'aggiornamento all'OSX più recente con il vecchio hardware vedrà sicuramente un calo delle prestazioni, ma farlo con Linux potrebbe non essere il caso. Ad esempio, potresti scegliere una distribuzione più semplice, potresti scegliere un ambiente desktop molto semplice (Openbox invece di Unity), ecc. Ho persino un laptop di merda con l'ultima Debian in cui non eseguo nemmeno una GUI e usa il terminale e tmux. "

Faissaloo : “… con OSX puoi scegliere tra incompatibilità e obsolescenza programmata. Con Linux non ottieni nessuno dei due ".

Maximiliankolb : “Non voglio giudicare in alcun modo, ma usare macchine più lente di un nuovo raspi3 per 30 $ è probabilmente uno spreco di risorse. come altri hanno sottolineato, usano solo un sacco di energia, pur non essendo affidabili. lo sforzo per supportare tutti questi diversi modelli è troppo alto, rispetto a una configurazione raspi3 abbastanza standard e ben testata. mi piace usare macchine usate / ricondizionate, ma ci sono dei limiti! "

Noxygen : “Uso ancora un IMac del 2008 sotto Linux. Poiché lo schermo è buono e grande e il consumo energetico piuttosto basso, è un secondo computer perfetto per il monitoraggio e l'amministrazione del mio server rtmp. "

BaronVonD : “Puoi anche scaricare una versione PowerPC di Deb / Ubuntu per Mac anche più vecchi, eseguirla usando lxde o qualsiasi altro ambiente leggero.

Ho un iMac G3 che stavo cercando di installare Lubuntu, solo per divertimento. Ho riscontrato alcuni problemi durante l'installazione, quindi non ne ho fatto molto, ma potrei riprovare oggi. "

CompsciKinder : " Eseguo g4 e g5 powermac con ubuntu ppc. Funziona alla grande, ma comunque ottima CPU!

Li uso per testare software per casi d'uso specifici, quindi non mi interessa l'efficienza. "

Tiv : " Tieni presente che ci sono Mac là fuori che hanno un'implementazione UEFI a 32 bit e una CPU a 64 bit. Ciò significa che il download di una distribuzione a 64 bit non garantisce automaticamente che sia possibile eseguire l'avvio da essa. Alcune distribuzioni non includono stub EFI per entrambe le architetture. Canonical ad un certo punto ha fornito una versione specifica di EFI + Mac per questo motivo credo. Se riscontri questo problema, utilizza semplicemente rEFInd e smettila. "

Macbookairquestion : "Apple vuole che tu sostituisca i suoi prodotti ogni diversi anni. Ho avuto a che fare con un MacBook Air del 2008. Non è supportato dalle ultime versioni di OS X. L'ultimo OS X in esecuzione su di esso (Lion) non riceve più aggiornamenti di sicurezza. Linux è l'unico modo per continuare a utilizzare questo computer ben costruito per attività medie in modo sicuro. "

AlwaysManaged : "Solo per curiosità, come è questo" rianimare "il computer? Se aveva già OSX, perché non ripristinarlo alle impostazioni di fabbrica e aggiornarlo a qualunque sia l'ultima versione che verrà eseguita?

Non vedo come l'installazione di Linux faccia la differenza per l'hardware ... OSX è già un sistema operativo basato su unix. "

Djxfade : “Perché nel caso dei Mac che Apple ha abbandonato, come l'hardware PPC, le prime generazioni di Intel, ecc. Possono eseguire solo versioni OS X vecchie e non supportate.

Sull'hardware PowerPC, sei fregato, perché è permanentemente bloccato su Leopard, un sistema operativo vecchio di 10 anni.

Installando una versione di Linux, hai accesso al software più recente, alle patch di sicurezza e a un browser moderno. Le versioni precedenti di Safari sono inutili oggi. "

Altro su Reddit

8 file manager Linux da provare

Linux offre un'ampia gamma di scelte quando si tratta di file manager. Uno scrittore su opensource.com ha un'utile panoramica di 8 file manager Linux che vale la pena usare.

David Both riporta per opensource.com:

Una delle attività amministrative più comuni che gli utenti finali e gli amministratori devono eseguire allo stesso modo è la gestione dei file. La gestione dei file può consumare gran parte del tuo tempo. Individuare i file, determinare quali file e cartelle (directory) occupano più spazio su disco, eliminare file, spostare file e semplicemente aprire file per l'utilizzo in un'applicazione sono alcune delle attività più elementari, ma frequenti, che svolgiamo come utenti di computer. I programmi di gestione dei file sono strumenti che hanno lo scopo di snellire e semplificare le faccende necessarie.

Molte persone non sono consapevoli della vasta gamma di scelte disponibili nei file manager, né si rendono conto delle capacità complete di quelli che conoscono. Come per ogni aspetto di Linux, ci sono molte opzioni disponibili per i file manager. I più comuni forniti dalla mia distribuzione preferita, Fedora, sono:

Comandante di mezzanotte

Konqueror

Delfino

Krusader

Nautilus

Thunar

PCmanFM

XFE

Altro su Opensource.com

Pokemon GO ha perso milioni di giocatori

Pokemon GO ha preso d'assalto il mondo dei giochi mobili quando è stato rilasciato per la prima volta, diventando rapidamente uno dei giochi più popolari su dispositivi Android e iOS. Ma ora il gioco sta perdendo milioni di giocatori e la sua popolarità potrebbe rivelarsi davvero di breve durata.

Tom Mendelsohn riferisce per Ars Technica:

Aveva quasi 45 milioni di utenti giornalieri a luglio, ma questa cifra sembra essere affondata di oltre 12 milioni dall'inizio di agosto, a poco più di 30 milioni che si dice stiano giocando a Pokémon Go. È previsto un ulteriore calo, poiché anche i download, il coinvolgimento e il tempo che gli utenti trascorrono sull'app sono visibilmente diminuiti, secondo i dati forniti da Sensor Tower, SurveyMonkey e Apptopia.

Bloomberg, che ha visto i dati grezzi, ha riferito che altre importanti app come Twitter, Facebook e Snapchat "possono tirare un sospiro di sollievo" che Pokémon Go sta finalmente vacillando, poiché la popolarità del gioco era apparentemente costata loro una considerevole quantità di utenti.

Lo sviluppatore Niantic persevera con il gioco, tuttavia, e dovrebbe rilasciare la versione 0.35.0 per Android e 1.5.0 per iOS. Secondo le note della patch, i giocatori "saranno ora in grado di apprendere le capacità di attacco e difesa di un Pokémon dal proprio Team Leader per determinare quale dei loro Pokémon ha il maggior potenziale di battaglia".

Altro su Ars Technica

Ti sei perso una retata? Controlla la home page di Eye On Open per rimanere aggiornato sulle ultime notizie su open source e Linux .