SAP crea la propria distribuzione Java

SAP ha rilasciato un "fork amichevole" di Java open source, chiamato SapMachine.

Il progetto, iniziato a dicembre 2017, funge da versione downstream di OpenJDK gestita da SAP. I clienti ei partner SAP possono utilizzarlo per eseguire le proprie applicazioni. OpenJDK è la versione open source di Java.

Nonostante sia un'altra distribuzione Java, che potrebbe competere con altre offerte Java di aziende come Oracle e IBM, SAP sostiene che non sta cercando di dividere la comunità Java. “Vogliamo sottolineare che questo è chiaramente un 'fork amichevole'. SAP si impegna a garantire il continuo successo della piattaforma Java ", ha scritto l'azienda. SAP ha sottolineato che fa parte del comitato esecutivo JCP (Java Community Process) e ha contribuito a OpenJDK.

Le versioni di SapMachine sono in linea con le versioni di OpenJDK. L'attuale versione di produzione è SapMachine 11 Long Term Support. Il prossimo è il rilascio di SapMachine 12, un'implementazione di Java Development Kit (JDK) 12, che è previsto per il 19 marzo. Successivamente, inizieranno i lavori su SapMachine 13.

SapMachine è supportato su Windows, Linux e MacOS. Le immagini Docker sono disponibili per la maggior parte delle versioni. Le versioni hanno superato il Java Compatibility Kit, per la certificazione della compatibilità con OpenJDK. A partire da JDK12, SAP manterrà rami attivi di SapMachine per diverse versioni di Java.

Dove scaricare SapMachine

La versione di produzione di SapMachine è disponibile da SAP.