Recensione: Visual Studio 2013 va oltre l'IDE

Cosa fai quando hai un prodotto dominante sul mercato costruito da oltre 50 milioni di righe di codice con una base di clienti fedeli di abbonati che lo utilizzano tutto il giorno, tutti i giorni e desideri che siano felici? Puoi aggiornarlo gratuitamente alle versioni incrementali per affrontare i punti deboli e a un costo nominale a una versione completa per affrontare le nuove tecnologie e apportare miglioramenti importanti. Questo è esattamente ciò che Microsoft ha fatto con i service pack per Visual Studio 2012 e ora con il rilascio di Visual Studio 2013.

Gli utenti di Visual Studio possono rientrare in una serie di categorie (sviluppatori, tester, architetti e così via) e utilizzare una gamma di tecnologie (desktop, Web, cloud, Windows Store, servizi, database e altro). Sebbene esistano concorrenti per quasi tutte le aree in cui Visual Studio fornisce una soluzione, nessun singolo prodotto compete con Visual Studio in tutti i campi. Il più vicino a cui riesco a pensare sarebbe Embarcadero All-Access XE, che è più una suite che un prodotto unificato.

[Lavora in modo più intelligente, non più difficile: contiene suggerimenti e tendenze che i programmatori devono conoscere nella Guida alla sopravvivenza per gli sviluppatori. Scarica oggi il PDF! | Rimani aggiornato sulle principali tecnologie Microsoft nella nostra newsletter Technology: Microsoft. ]

La nuova versione presenta grandi miglioramenti nella gestione del ciclo di vita delle applicazioni (ALM), inclusa la possibilità di creare, testare e distribuire nel cloud tramite il nuovo servizio Team Foundation e l'integrazione con Windows Azure. Troverai anche strumenti significativamente migliori per lo sviluppo Web con ASP.Net, oltre a un supporto migliore per la modifica e il debug di JavaScript, HTML, CSS e Python.

In breve, Visual Studio 2013 apporta non solo una serie di grandi miglioramenti su misura per i team di sviluppo, ma anche molti altri più piccoli che saranno effettivamente importanti per gli sviluppatori che lavorano.

Servizio Team Foundation

Cominciamo con le nuove funzionalità ALM in Visual Studio 2013, che è dove pensavamo di vedere il fulcro di questa versione a giugno. La più grande vittoria di ALM dal mio punto di vista è che Visual Studio ora supporta Git oltre al controllo della versione nativa di Team Foundation Server. (Chiaramente, la Microsoft che ha aggiunto il supporto Git a Visual Studio non è la Microsoft di tuo padre; idem per il supporto di Python, JavaScript e jQuery. Cosa c'è dopo, open source di .Net Framework? almeno per le librerie di base.)

Una cosa che non mi piace di Team Foundation Server è configurarlo per un gruppo distribuito geograficamente. Le prestazioni possono essere un grosso problema, soprattutto quando il gruppo si estende in tutto il mondo, come spesso fanno i progetti in outsourcing. C'è una soluzione interamente Microsoft per questo: Team Foundation Service. Come ci si potrebbe aspettare, viene eseguito nel cloud di Azure. Come potresti non aspettarti, è gratuito per team di cinque o meno e installazioni più grandi sono incluse nel Visual Studio di fascia alta con abbonamenti MSDN senza costi aggiuntivi.

A proposito, Microsoft mantiene un archivio delle versioni per Team Foundation Service che mostra quando alcuni aggiornamenti sono apparsi nel Servizio e nel Server. Da qui in poi, quando mi riferisco a TFS, intendo sia Team Foundation Server che Team Foundation Service. Le funzionalità sono disponibili sia nel prodotto che nel servizio.

Scorecard Capacità (40,0%) Valore (10,0%) Usabilità (30,0%) Documentazione (20,0%) Punteggio complessivo (100%)
Microsoft Visual Studio 2013 Ultimate 10.0 9.0 9.0 9.0 9.4