Yahoo ha iniziato in piccolo ed è cresciuto rapidamente

Microsoft si è offerta di acquistare Yahoo per 44,6 miliardi di dollari, ma come ha fatto un'azienda che aveva iniziato così in piccolo a diventare così preziosa? Questa è una storia iniziata nei primi giorni del World Wide Web, quando le persone stavano lottando per tenere traccia del nuovo mondo multimediale che offriva loro.

A quei tempi, le persone guardavano il Web tramite NCSA Mosaic, un browser che ha contribuito a rendere popolare il Web; potevano controllare il livello del caffè nella macchina da caffè della Trojan Room dell'Università di Cambridge usando la prima webcam su Internet, e potevano leggere i titoli del NandO Times, una delle prime operazioni di "new media".

Yahoo è apparso per la prima volta su Internet nel 1994, quando Jerry Yang e David Filo erano ancora alla Stanford University, cosa che fu immediatamente ovvia dal primo indirizzo del sito: //akebono.stanford.edu/yahoo/. Fu solo più tardi nel 1994 che il più facile da digitare www.yahoo.com è arrivato, ma anche allora è stato reindirizzato al server di Stanford.

Ma nel 1994 le persone non erano così preoccupate per gli indirizzi goffi. Avevano convissuto per anni con Internet basato su testo e il Web con tutta la sua ricchezza aveva conquistato le persone. Yahoo è intervenuta per risolvere un problema iniziale: come potevano gli utenti tenere traccia del World Wide Web in rapida espansione.

Ciò che Yang e Filo costruirono fu rivoluzionario per l'epoca: un indice gerarchico del Web diviso in argomenti come "computer", "governo" e "società e cultura". (Il servizio vive oggi come Yahoo Directory.)

Amore a prima vista

"David Filo e Jerry Yang dovrebbero ricevere una medaglia d'onore, poi rinchiusi in una stanza e non gli è mai permesso di ottenere vite: stanno già facendo un ottimo lavoro nel classificare il Web con l'elenco host di Yahoo", ha scritto un utente in risposta a un settembre 1994 Inserimento in Usenet per la richiesta di una directory di siti Web.

La notizia del servizio si è diffusa attraverso Internet, spesso da utenti entusiasti che trasmettono dettagli della risorsa, ma a volte con un po 'di promozione da parte degli stessi Yang e Filo.

"Abbiamo un elenco abbastanza completo nel database di Yahoo", scrisse Yang su Usenet nel settembre 1994. "È un tentativo di essere organizzato per argomento (anche se non molto bene) - ma ci stiamo lavorando. Anche ricercabile", scrisse.

Yang e Filo hanno continuato a vivere la vita di tutti i giorni, ignari che sarebbero diventati miliardari in meno di un decennio. Uno sguardo ai vecchi messaggi di Usenet rivela che Yang stava facendo una campagna per un finanziamento equo per gli studenti universitari, mentre Filo stava cercando di scambiare i biglietti per la Coppa del Mondo online.

All'inizio del 1995, Yahoo serviva 200.000 pagine al giorno dal suo indice di circa 25.000 siti Web e stava per raggiungere il grande momento. Durante quell'anno, Yang pubblicò un libro su Yahoo e si guadagnò un'intervista su Fresh Air della National Public Radio. Entrambi i co-fondatori sono apparsi in un documentario della PBS Frontline TV su Internet chiamato "High Stakes in Cyberspace".

"Quello che fa Yahoo è rendere più facile sprecare il tuo tempo. Vuole che tu arrivi dove vuoi andare per perdere tempo più velocemente, quindi non devi perdere tempo a perdere tempo", è come Yang ha spiegato Yahoo nel documentario, secondo a una trascrizione dello spettacolo.

La pubblicità è arrivata proprio mentre migliaia di persone hanno iniziato ad accumularsi sul Web e nuovi siti stavano spuntando sempre più velocemente. Di conseguenza, a metà giugno 1996, Yahoo era balzato a 9 milioni di pagine al giorno e nel terzo trimestre dello stesso anno il traffico per il periodo di tre mesi ha raggiunto 1 miliardo di pagine visualizzate.

L'investimento nel sito popolare e in rapida crescita non è stato molto indietro rispetto alla sua crescente popolarità. Nell'aprile 1995, Sequoia Capital ha fornito a Yahoo due round di finanziamento di rischio proprio mentre Yang e Filo hanno deciso di sospendere i loro studi e iniziare a gestire Yahoo a tempo pieno.

"[Non avevamo] fatto nulla sulla nostra ricerca negli ultimi mesi", ha detto Filo alla rivista CIO in un'intervista del giugno 1995. "Dovevamo decidere quale cosa perseguire, e non siamo davvero interessati a ciò in cui erano i nostri dottorati".

Un'offerta pubblica iniziale e un'espansione internazionale erano prossime alle carte e alla fine del 1996 Yahoo aveva siti nel Regno Unito, Germania, Francia e Giappone e aveva lanciato il servizio Yahooligans per i bambini.

Prima concorrenza

Ma Yahoo è riuscito a resistere alla concorrenza, forse perché la sua directory era spesso un posto migliore per trovare collegamenti rispetto ai primi motori di ricerca.

Microsoft ha iniziato in ritardo su Internet, lanciando MSN come servizio di accesso remoto a Internet negli Stati Uniti nel 1995. È stato solo pochi anni dopo che MSN è stato rilanciato come portale e ancora più anni prima che Microsoft ha introdotto tutto il suo peso dietro lo sviluppo di prodotti e servizi basati su Internet.

Come Yahoo, anche Google è cresciuto alla Stanford University, ma non ha iniziato a ottenere riconoscimenti fino alla fine del decennio. Nel giro di pochi anni, tuttavia, è cresciuto fino a diventare il leader nella ricerca online.

Oggi Yahoo è uno dei marchi di media online più potenti al mondo. Ha più di 500 milioni di utenti in numerosi paesi e il suo nome è riconoscibile a miliardi di persone.